Che cos’è il plank: tutto ciò che devi sapere sugli esercizi per una pancia piatta

Tutti gli esercizi di plank da fare a casa, lo sport migliore per rassodare e dimagrire: consigli e risultati!

Il plank, che in inglese significa “tavola”, è un tipo di esercizio per gli addominali che sta facendo molto parlare di sé, perché si tratta di un’attività che si può svolgere comodamente anche in casa. Tutto quello che serve per farlo, seguendo questi brevi consigli, è la voglia di faticare un po’, ottenendo in cambio degli ottimi risultati.

Si tratta di mettersi alla prova con i cosiddetti addominali isometrici, un esercizio che sfida la gravità mantenendo i muscoli contratti. Ma scopriamone di più!

Che cos’è il plank? Posizione corretta ed esecuzione

Chi non ha tempo di andare in palestra potrà trovare comodità nel fatto che l’esercizio del plank fa dimagrire e non necessità di attrezzatura, se non di un tappeto per appoggiarsi a terra.

Per svolgere questo esercizio, non bisogna far altro che mettersi in ginocchio e appoggiati con i gomiti a terra. A questo punto si portano indietro i piedi, tendendo le gambe, e si solleva il bacino, assicurandosi di essere dritti con la schiena parallela al suolo.

Plank
Fonte foto: https://pixabay.com/it/persone-donna-yoga-jas-meditazione-2557452/

Non appena assumeremo questa posizione sentiremo tirare l’addome, e dovremo cercare di resistere: si possono eseguire diverse serie da pochi secondi per poi arrivare, progressivamente, a rimanere in posizione per 1 minuto e così via. Questo, infatti, è il classico esercizio che più si esegue, più le prestazioni migliorano.

In realtà, oltre agli addominali, ci sono altri muscoli coinvolti, fra cui glutei, schiena, gambe, trasverso, spalle, obliqui e petto: insomma, un esercizio che se eseguito correttamente può davvero considerarsi completo!

Plank per l’addome: altri esercizi

Ci sono tuttavia delle varianti, per chi ha più dimestichezza ed è ormai a un buon livello di padronanza dell’esercizio. Queste prevedono l’uso di semplici complementi come la swiss ball, in italiano palla svizzera o palla da ginnastica, in modo da conferire alla routine di lavoro maggiore varietà e mantenere quindi alta la motivazione.

Le varianti sulla palla svizzera richiedono gli avambracci, oppure i piedi, appoggiati alla palla. In entrambi i casi aumenta la difficoltà nel restare in equilibrio e quindi l’allenamento per i muscoli del tronco centrale. In alternativa è ancora possibile rimanere appoggiati lateralmente su un solo avambraccio, sollevarsi, e con l’altro braccio alzare un peso. Questo tipo di plank è conosciuto come powell plank.

I suggerimenti riguardanti quest’attività non riguardano solamente le eventuali attrezzature da aggiungere al suo normale svolgimento, ma anche il modo in cui essa viene praticata. Esistono infatti diverse posizioni per il plank.

Oltre alle già citata plank laterale, che può essere eseguita con o senza peso. C’è anche una postura più facile, pensata per aiutare i principianti, che prevede di appoggiarsi sulle ginocchia, o ancora la possibilità di alzare una delle due gambe fino a un’altezza che si ritiene comoda, per poi iniziare normalmente una serie; finita tale serie si può cambiare gamba e ripetere il lavoro.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/persone-donna-yoga-jas-meditazione-2557452/

ultimo aggiornamento: 22-01-2019