Tutti gli errori da evitare nella depilazione fai da te post abbronzatura: no a cerette sulla pelle secca o bruciata dal sole.

Tornati dalle vacanze siamo felici e orgogliose della tintarelle ottenuta con tanta fatica. Purtroppo, però con l’arrivo dell’autunno dei primi venti freddi il colorito tende a sbiadire. Inoltre, la pelle seccandosi si screpola creando quelle antiestetiche perdite di pelle bianca e secca che rovinano l’abbronzatura. Le gambe tendono a screpolarsi più facilmente e hanno bisogno di maggiore attenzione. Il vero problema, però, nasce nel momento della depilazione. Come farla nel modo corretto quando la pelle sta saltando? Ecco quali sono gli errori da evitare nella depilazione fai da te post abbronzatura.

Gli errori da evitare nella depilazione fai da te post abbronzatura per avere ancora gambe lisce, morbide e idratate senza imperfezioni né bruciature.

Prima di procedere a qualunque tipo di depilazione è fondamentale fare uno scrub per eliminare le cellule morte. In questo modo rimarrà solo la pelle nuova bella e compatta. Non fare mai la ceretta sulla pelle secca o screpolata. I danni che ne derivano possono lasciare brutti segni sulla pelle.

Se siete in vacanza e avete bisogno di depilarvi non abbiate fretta. Non fare mai la ceretta subito dopo aver preso il sole e poco prima di esporvi. Se la pelle è ancora calda e bruciata dal sole non fate l’errore di togliere i peli con la ceretta. Piuttosto mettete una gonna lunga o dei pantaloni. L’errore più grande che si può fare è quello di andare a causare delle escoriazioni sulla pelle sensibile e bruciata. Se, invece, avete preso il sole già da alcuni giorni depilarsi è più semplice. Sono consentite cerette o silk-épil. Non fate però l’errore di depilarvi e non mettere nessun prodotto subito dopo. Idratare sempre con un olio emolliente alla camomilla o anche alle mandorle.

 

Fonte immagine copertina: Braun.com


Capelli: i prodotti indispensabili dopo le vacanze

MAKE UP Truccati come Federica Panicucci!