L’eretismo è un termine usato in medicina per intendere una serie di reazioni eccessive a stimoli di lieve entità. Scopriamo meglio di cosa si tratta.

Quando si parla di eretismo si intende una condizione di irritabilità legata a stimoli lievi. Questa può riguardare sia l’organismo per intero (compresi i suoi organi) che i modi di essere di una persona. Per questo motivo esiste anche una specifica branca nota come eretismo psichico.
Quest’ultimo viene spesso indicato anche per indicare una nevrosi o un’irritabilità eccessiva data da cause diverse come, ad esempio, un esaurimento nervoso.

Eretismo psichico: significato

Andando al significato del termine, la parola eretismo psichico indica una condizione di agitazione a livello psicomotorio.

eretismo
eretismo

Chi ne soffre, quindi, non ha un’alterazione puramente fisica ma che interiore. Questo stato, nei bambini si traduce spesso in iperattività mentre negli adulti assume la forma di irritabilità e inquietudine costante. Che riguardi i singoli organi (come ad esempio il cuore) o la mente, il termine di eretismo indica comunque sempre una reazione eccessiva a qualcosa di normalmente lieve.

Ecco, quindi, che si può parlare di eretismo quando ad un minimo sforzo ci si trova dinanzi ad una forte eccitazione dell’apparato cardiaco o quando, al minimo sforzo, si diventa irascibili.
Si tratta di una condizione che è sempre bene conoscere al fine di poterla trattare nel modo più opportuno.

Come curare l’eretismo nervoso e non solo

Se per quanto riguarda il cuore, oltre che ad un’attenta osservazione si può fare uso di erbe rilassanti o che aiutano a tranquillizzare l’organo cardiaco, l’eretismo rimane tutt’ora un problema che ogni medico sceglie di affrontare in modo diverso e secondo le proprie competenze.

Da un punto di vista psichico, una buona soluzione può essere quella di indagare prima di tutto sulla presenza di un esaurimento nervoso. Agendo su quest’ultimo, infatti, si potrà rendere il corpo, così come il cervello più rilassato e pronto a reazioni normali rispetto a quelle che si hanno quando le energie non sono ben distribuite.

Va poi sempre presa in considerazione una possibile base ansiosa. Questa, infatti può dar vita a forme di eretismo che vanno da quelle fisiche a quelle psicologiche. Per questo motivo, farsi seguire in modo globale risulta sempre la miglior soluzione, nonché quella in grado di trovare il giusto metodo di intervento.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 04-08-2022


Ascesso renale, cause e sintomi: la diagnosi precoce è fondamentale

Coca cola in gravidanza: ammessa con riserva, ma se si evita è meglio