Sono molti gli uomini che soffrono di eiaculazione precoce, un problema che ha molti risvolti anche sul piano psicologico. Scopriamo gli esercizi e i rimedi naturali per risolvere questo disturbo.

L’eiaculazione precoce è un problema che affligge oltre 4 milioni di uomini nel nostro paese. Questo disturbo incide profondamente sia sul piano psicologico sia sui rapporti sentimentali. Si parla di eiaculazione precoce quando il rapporto sessuale dura non più di un minuto, purché non si tratti di un episodio sporadico ma che si ripete da almeno 6 mesi. Ciò va a minare non solo l’autostima dell’uomo, ma anche il rapporto con la propria partner.

Secondo la letteratura medica, si tratta della disfunzione sessuale maschile più frequente, ma è anche una delle più difficili da comprendere nella sua totalità. Questo perché, nella maggior parte dei casi, mescola una componente fisica a quella psicologica. Inoltre, per una questione di imbarazzo e di vergogna, molti uomini preferiscono non parlarne e cercano di nascondere il loro disagio.

Non sempre è necessaria una terapia farmacologica per risolvere il problema. Scopriamo alcuni rimedi naturali per l’eiaculazione precoce.

Eiaculazione precoce: cura e rimedi naturali

Quando un rapporto troppo precoce è causato da fattori organici – come ad esempio un’infezione delle vie seminali o delle vie urinarie – è probabile che ci sia bisogno di assumere dei farmaci per combattere il problema che vi è alla base. In tal caso bisogna consultare il proprio medico.

Se si tratta invece di un disturbo di natura ansiosa o dovuto allo stress, si può agire per vie naturali. Per rilassarsi ed evitare l’ansia da prestazione, la fitoterapia propone la valeriana, la passiflora e il tiglio, che hanno effetti leggermente sedativi e proprietà ansiolitiche.

Eiaculazione precoce
Fonte foto: https://www.pexels.com/photo/man-and-woman-lying-on-bed-1450155/

Di recente i ricercatori hanno sperimentato la griffonia, una pianta in grado di favorire la sintesi della serotonina – che ritarda l’eiaculazione – e la produzione di endorfine.

Quando si tratta di eiaculazione precoce, anche l’omeopatia può venirci in aiuto. Selenium 9CH è considerato il rimedio per eccellenza contro questa disfunzione sessuale, mentre molto spesso, nel caso in cui il problema sia di natura psicogena, viene consigliato Gelsenium 9CH.

Eiaculazione precoce, esercizi per migliorare

Esistono alcuni esercizi che possono aiutare a riprendere il controllo del proprio corpo e a migliorare le prestazioni.

Il primo consiste nel rilassamento: possono essere utili degli esercizi di respirazione, per permettere il rilassamento muscolare di tutto il corpo, e in particolare della zona pelvica. Ed è proprio in quest’area che dobbiamo concentrare le attenzioni.

Gli esercizi di Kegel, ad esempio, aiutano a prendere consapevolezza dei muscoli pelvici e a ritardare l’eiaculazione. Per esercitare questi muscoli, è sufficiente contrarli e rilasciarli in maniera ripetuta, come quando si interrompe il flusso di urina durante la minzione.

Un altro esercizio, che richiede un po’ più di concentrazione, consiste nel raggiungere la massima eccitazione mediante autoerotismo, per poi bloccarsi ad un passo dall’orgasmo. Trascorsi pochi secondi, necessari a fermare l’istinto eiaculatorio, si può ricominciare la stimolazione.

Fonte foto: https://www.pexels.com/photo/man-and-woman-lying-on-bed-1450155/

TAG:
rimedi naturali

ultimo aggiornamento: 22-03-2019


Come pulire la lavatrice?

Settimane di gravidanza: come calcolarle a partire dai primi sintomi