Il dolore pelvico, come suggerisce il nome, può essere particolarmente fastidioso. Vediamo quali sono i sintomi, le cause e i rimedi.

Quali sono i sintomi del dolore pelvico? Vediamo come si manifesta questa problematica e cerchiamo di capire perché è importante, se non fondamentale, chiedere immediatamente il parere di un medico. Oltre al dolore, infatti, ci possono essere altre patologie alla base, alcune molto serie.

Dolore pelvico: sintomi e cause

La zona pelvica è la struttura anatomica che comprende la cavità del bacino e gli organi e i tessuti annessi. I dolori pelvici, quindi, riguardano questa zona del corpo e possono avere diverse cause alla base, nonché essere collegati a determinate patologie. Le malattie associate al dolore pelvico cronico sono:

  • appendicite;
  • ascesso perianale;
  • cancro al collo dell’utero;
  • carcinoma della cervice uterina;
  • clamidia;
  • cisti ovariche;
  • endometriosi;
  • gonorrea;
  • malattia infiammatoria pelvica;
  • tumore dell’ovaio;
  • traumi.

Il dolore pelvico e lombare si manifesta con un senso di malessere generale, percepito proprio a livello dei pelvi e, in alcuni casi, irradiarsi nella parte bassa della schiena. Il fastidio può essere più o meno acuto, così come sporadico o persistente.

Dolore pelvico in gravidanza e sindrome premestruale

Un discorso a parte merita il dolore pelvico in gravidanza e sindrome premestruale. In questi casi, infatti, la problematica è, passatemi il termine, giustificata. Pertanto, un po’ di sano riposo favorisce la guarigione. In tutti gli altri casi, invece, è consigliato un consulto medico, in modo da capire la causa scatenante.

In ogni caso, ci sono alcuni rimedi naturali che sono utili ad alleviare il fastidio. In primis, il calore, che sia la classica borsa dell’acqua calda oppure un bel bagno rilassante. Da non sottovalutare, inoltre, lo yoga, la respirazione e tutte le forme di meditazione. Dulcis in fundo, i massaggi pelvici che, se effettuati quotidianamente con un paio di gocce di olio essenziale di lavanda, possono ridurre di molto i dolori pelvici.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 22-04-2022


Malattie delle labbra: quali sono e come riconoscerle

Vestibolite: di cosa si tratta, quali sono i sintomi e come si cura