La dieta ipocalorica è un regime alimentare che si basa su un apporto energetico molto basso e che permette di eliminare i chili di troppo. Scopriamo di cosa si tratta.

La dieta ipocalorica, come si può intuire dal nome, è una tipologia di alimentazione particolare. A causa del fatto che le calorie assunte sono molto basse, è fondamentale seguire questa dieta solo sotto consiglio medico. Infatti è uno dei regimi alimentari utilizzati per trattare l’obesità a livello medico. Per questo è consigliabile seguire un’alimentazione ipocalorica per un massimo di 12 settimane di fila.

In ogni caso, la maggior parte delle diete ipocaloriche ha un apporto di calorie quotidiane compreso tra 800 e 1200. Vediamo di capire nel dettaglio proprietà e benefici della dieta ipocalorica e qualche idea per delle ricette.

Dieta ipocalorica: cos’è e come funziona

La dieta ipocalorica è sicuramente uno dei regimi alimentari più dimagranti, finalizzato a rimuovere la massa grassa. Proprio per questo motivo, se si decide di seguirla, è importante essere seguiti da uno specialista. In ogni caso, che si tratti della dieta ipocalorica da 800 o da 1200 calorie, il menu quotidiano si caratterizza per la presenza di frullati, zuppe o barrette.

Tutti gli alimenti che si consumano devono ovviamente avere un basso contenuto di calorie. Va ricordato che la dieta ipocalorica è uno degli approcci utilizzati per trattare l’obesità, ma è spesso associata ad altre soluzioni.

Dieta ipocalorica: caratteristiche e tipologie

Come abbiamo visto l’alimentazione ipocalorica prevede importanti cambiamenti alla dieta, perciò esistono delle varianti che permettono di non consumare per forza frullati.

ragazza mangia insalata
ragazza mangia insalata

Tra gli esempi di dieta ipocalorica possiamo sicuramente trovare la dieta del riso, molto equilibrata per quanto riguarda i nutrienti. Infatti dopo un prima fase di dieta è possibile introdurre verdure, proteine magre e cereali.

Inoltre sono presenti regimi alimentari ipocalorici vegetariani e vegani, che prediligono il consumo di verdure, legumi e tofu, in sostituzioni delle proteine, o altre che escludono il consumo di zuccheri. In ogni caso è necessario ricordare che le restrizioni caloriche della dieta devono essere associate alla giusta assunzione di nutrienti.

Consigli e controindicazioni della dieta ipocalorica

Chi sceglie di seguire la dieta ipocalorica deve ricordare che non si tratta di uno schema povero di nutrienti. Infatti è possibile consumare alimenti buoni e sani, come quelli presenti nella dieta mediterranea.

Va comunque detto che l’alimentazione ipocalorica riduce di un terzo l’apporto energetico giornaliero e soprattutto all’inizio può essere dura. In questi casi possono presentarsi effetti collaterali come stanchezza, fiacchezza, mal di testa, costipazione o diarrea. In questi casi e prima di intraprendere questa dieta ricordiamo di chiedere consiglio al proprio medico curante.

dieta sana
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/cibo-colazione-yogurt-mirtilli-2726168/

Ricette light della dieta ipocalorica

Come abbiamo anticipato la dieta ipocalorica prevede il consumo di molte zuppe e frullati. Esistono però delle ricette che permettono di non rinunciare ai piaceri della cucina, anche se si segue questa dieta. Un esempio può essere l’insalata di frutta e verdura. Per prepararla procuratevi:

-4 fichi
-una mela
-100 gr di mirtilli
-60 gr di insalata
-olio extra-vergine di oliva e aceto q.b.

Tagliate i fichi e la mela a spicchi e poneteli in una terrina. Unite i mirtilli e l’insalata e date una prima mescolata. Preparate una salsa mischiando olio e aceto e condite l’insalata aggiungendo sale e pepe. In alternativa è possibile abbinare una salsa con yogurt magro o di soia, aromatizzato a piacere.

Un’altra gustosa alternativa da introdurre in questa dieta è il pollo alla provenzale. Per preparare questa ricetta vi serviranno:

-400 g di petto di pollo 
-una cipolla rossa
-3 peperoni
-3 cucchiai di olio extra-vergine di oliva
-erbe aromatiche
-aceto, sale, pepe e peperoncino q.b.

Prendete il petto di pollo e cospargetelo con le erbe aromatiche che avete scelto, sale, pepe e rosolatelo per 6 minuti. Spostate la carne in una teglia e terminate la cottura al forno a 180° per 12 minuti. Mentre il petto di pollo cuoce, tagliate i peperoni, la cipolla rossa, le olive e condite a piacimento con aceto, sale e peperoncino.

Non vi resta che servire il petto di pollo caldo, o a temperatura ambiente, accompagnato dalle verdure. Nel caso d una dieta ipocalorica vegetariana o vegana è possibile sostituire la carne bianca con tofu o utilizzare bistecche vegetali.

TAG:
dieta

ultimo aggiornamento: 27-10-2020


Dieta del sedano, come dimagrire e purificarsi in pochi giorni

Come riconoscere se le uova sono ancora buone? Ecco tutti i metodi