Denti sani: consigli, strumenti e durata per una buona igiene orale

Denti sani: 5 cose che devi sapere per prenderti cura della tua bocca

Alcuni preziosi consigli da seguire per mantenere una buona igiene orale: sane abitudini per la cura dei nostri denti e gengive.

Per avere dei denti sani occorre prendersene cura ogni giorno. Masticare, parlare, distinguere i sapori, baciare, sono solo alcune delle funzioni dei quattro componenti principali della bocca. Labbra, lingua, denti e gengive. Per questo occorre mantenere una buona igiene orale per evitare l’insorgere di malattie.

Conseguenze di una cattiva igiene orale

Uno dei problemi più frequenti che attacca la nostra dentatura è la carie. Questa continua a danneggiare i nostri denti sani se non li laviamo bene e continuiamo a consumare zucchero.

Denti bianchi
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/ragazza-donna-sorriso-donne-moda-2198018/

Un’altra malattia che può essere prevenuta con una buona igiene è la gengivite. Ovvero un’infiammazione delle gengive che porta al sanguinamento e se peggiora sfocia in parodontite, che può portare alla perdita dei denti stessi.

5 consigli per mantenere denti sani e bianchi

Per mantenere gengive e denti sani, segui questi 5 facili suggerimenti.

La frequenza: una corretta igiene dentale dopo ogni pasto

Devi spazzolare i denti dopo ogni pasto. Considera che il momento più importante, da non dimenticare mai, è quello prima di andare a dormire. Il motivo è che, durante le diverse ore di sonno, i microrganismi che causano la carie hanno molto tempo per lavorare.

Ricorda che è importante lavarsi i denti non solo a casa, ma anche al lavoro o al ristorante. Sempre. Dobbiamo prenderla come un’abitudine automatica, come lavarsi le mani prima di mangiare.

Per quanto tempo devo spazzolare i denti?

Il tempo indicato dai dentisti per spazzolare i denti è di almeno due minuti, la durata di una canzone. Se non viene rispettato, è molto difficile che l’igiene sia efficace.

Il metodo: tutti gli angoli seguendo lo stesso ordine

Seguire uno schema ti aiuta a imparare a lavarti bene i denti. Gli igienisti consigliano di iniziare sempre con i denti esterni e di fare un movimento circolatorio per espellere i batteri. Successivamente, si puliscono quelli più interni e per finire la lingua.

Se usi lo spazzolino elettronico: facendo un movimento oscillatorio è facile che questo sollevi la placca dentale. Quindi devi lasciarlo fermo, senza muoverlo, per circa 3 o 4 secondi per un dente. E deve sempre essere parallelo al dente. Puoi seguire un ordine, iniziando dal basso e dall’interno, ma mai usare la forza.

Gli strumenti: lo spazzolino da denti, il filo interdentale, il collutorio

Lo spazzolino da denti è lo strumento principale per avere dei denti sani. Deve essere cambiato ogni tre mesi, o prima se osserviamo segni di usura. Mentre la giusta quantità di dentifricio, che deve contenere fluoro, è la dimensione di un pisello.

Poi ci sono altri elementi utili per l’igiene dentale che sono filo interdentale e il collutorio, che evitano lo sviluppo della placca.

Seguire sane abitudini: una buona alimentazione

Oltre alla corretta igiene, per avere denti sani devi seguire delle buone abitudini. Mangia alimenti salutari (frutta, verdura, cereali, carne, pesce) ed evita il consumo eccessivo dolci.

I denti non servono per tagliare, strappare, schiacciare. Non usarli per aprire bottiglie o involucri, mangiare matite o per trattenere oggetti. Queste azioni li incoraggiano a rompersi o a cambiare posizione.

Infine, è essenziale andare dal dentista, almeno una volta all’anno.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/ragazza-donna-sorriso-donne-moda-2198018/

ultimo aggiornamento: 02-10-2019

>