Il dente del giudizio vi dà dolore? Prima di correre dal dentista, potete provare alcuni rimedi naturali efficaci per alleviare i fastidi.

I denti del giudizio sono gli ultimi a nascere e possono provocare parecchio dolore. Prima di correre dal dentista, però, ci sono rimedi naturali che possono aiutare a combattere l’infiammazione. Vediamo quali sono i consigli della nonna più efficaci e quando è il caso di chiedere aiuto ad uno specialista.

Dente del giudizio: sintomi oltre il dolore e cause

Il dente del giudizio vi dà dolore? Nella maggior parte dei casi, è colpa del poco spazio disponibile per l’eruzione, specialmente quando sono storti. Chiamati anche ottavi, sono gli ultimi a nascere e quasi sempre provocano fastidi poco sopportabili. Oltre a spingere sui denti vicini perché non trovano abbastanza posto per spuntare, i denti del giudizio danno problemi a causa della loro posizione.

Si raggiungono con difficoltà, motivo per cui non si possono igienizzare con facilità né con lo spazzolino né tantomeno con il filo interdentale. Di conseguenza, l’infiammazione è dietro l’angolo perché i batteri hanno modo di moltiplicarsi indisturbati.

Quando si avverte un dolore molto forte, è bene rivolgersi al dentista il prima possibile. In ogni modo, ci sono alcuni rimedi naturali che possono aiutare a combattere i fastidi. Innanzitutto, si può applicare un po’ di ghiaccio nella zona in oggetto, così da ridurre l’infiammazione e il gonfiore. In alternativa, optate per un decotto di basilico, da bere rigorosamente tiepido.

Molare del giudizio: rimedi per combattere i fastidi

Per contrastare il dolore sono validi anche i chiodi di garofano. Vi basterà applicarne uno accanto al dente infiammato oppure, se siete in possesso del suo olio essenziale, un batuffolo d’ovatta imbevuto di oleolito da posizionare direttamente sopra alla zona interessata. Non dimenticate, poi, il rimedio della nonna per eccellenza per combattere le infiammazioni della bocca, ovvero gli sciacqui con acqua e sale.

Non dovete fare altro che mettere a bollire una tazza di acqua con un pugno di sale e procedere con i gargarismi quando il liquido è tiepido. Se il dolore non vi dà tregua, ma solo dietro consiglio medico, potete assumere medicinali antinfiammatori o analgesici.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 01-11-2022


People pleasing: cos’è e cosa fare per interrompere il circolo vizioso

Eczema alle mani: rimedi naturali e accorgimenti per evitare l’eritema