La cistite è un disturbo molto comune ed è possibile curarlo in modo naturale: ecco come farlo con i semi di pompelmo.

Avvertite bruciore nelle vie urinarie e dovete correre al bagno troppo spesso? Potrebbe trattarsi di cistite, un disturbo di natura infiammatoria molto comune che colpisce principalmente le donne. Esistono diversi metodi per curare la cistite in modo naturale, uno di questi sono i semi di pompelmo. Andiamo a scoprire come utilizzarsi per liberarsi di questa fastidiosa infiammazione.

Cistite: che cos’è?

Prima di scoprire come sfruttare le proprietà dei semi di pompelmo per liberarsi della cistite, è necessario prendersi un attimo di tempo per capire meglio che cosa si intende quando si utilizza tale termine.

Infiammazioni
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/malattia-medicina-salute-farmaco-4392164/

La parola cistite indica un disturbo delle vie urinarie causato da un’infezione, che può colpire individui di entrambi i sessi ma che, solitamente, è più frequente nelle donne.

Le cause che potrebbero portare a sviluppare questo disturbo sono molteplici. Tuttavia, nella maggioranza dei casi, le infezioni che prendono il nome di cistite sono causate dai batteri che popolano il tratto terminale dell’intestino, in particolare da un’alterazione della loro flora. Quest’ultima potrebbe essere causata da una scarsa attenzione o igiene della zona genitale, da una cattiva alimentazione o da rapporti sessuali non protetti.

Come individuare la cistite? Se avvertiste del bruciore nei tratti finali dell’apparato urinario o se sentiste la necessità di urinare molto spesso, potreste soffrire di questo disturbo. Inoltre, fate attenzione in caso di dolori al basso ventre o se vedeste sangue nelle urine. Rivolgetevi quindi a un medico per ottenere una diagnosi certa.

Curare la cistite con i semi di pompelmo

Pompelmo
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/pompelmo-rosa-prima-colazione-3133485/

Uno studio condotto in Florida nel 1980 ci svela che è possibile combattere la cistite con i semi di pompelmo. Infatti, pare che i semi di questo agrume siano in grado di sprigionare efficaci proprietà antibiotiche. Quest’ultime sarebbero molto utili nel caso di infezioni causate da batteri, funghi e parassiti.

L’estratto di questi semi, ottenuto mediante un complicato processo, è acquistabile sul mercato a prezzi relativamente bassi (50ml si trovano a circa venti euro) ed è utilizzabile come antibiotico naturale. Gli esperti consigliano di assumere dalle 3 alle 15 gocce, che andranno mescolate attentamente in un bicchiere di acqua, per 2 o 3 volte al giorno a seconda dei casi e della persona che ne fa uso.  

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/frutta-pompelmo-png-trasparente-1220367/

TAG:
chiedilo alla nonna rimedi naturali vetrina

ultimo aggiornamento: 23-04-2020


Piano cucina: ecco come disinfettarlo in modo semplice e con prodotti naturali

Cheilite, una patologia molto comune: scopri cause e rimedi