Cromoterapia, la terapia dei colori: cos'è e come funziona

Cromoterapia, la terapia dei colori: cos’è e come funziona

Scopriamo insieme che cos’è e come funziona la cromoterapia, la terapia che aiuta a guarire con l’aiuto dei colori.

La cromoterapia (o terapia dei colori) è una medicina alternativa praticata fin dall’antichità, che si basa sull’utilizzo dei colori per guarire da disturbi fisici, mentali ed emotivi. Sebbene non vi siano studi scientifici che ne confermano l’efficacia, è innegabile che i colori abbiano un effetto sull’umore e, di conseguenza, sul benessere. Vediamo nel dettaglio su quali principi si basa!

Cromoterapia: cos’è?

Come abbiamo anticipato, questa terapia sfrutta i colori, o meglio gli effetti dei colori sul nostro organismo, per guarire disturbi di varia natura, da quelli fisici a quelli psicologici. Ovviamente, non è possibile curare malattie esclusivamente con i colori, non essendoci evidenze scientifiche che confermano la loro efficacia.

Questa terapia ha origini antichissime: gli antichi Egizi, Greci e Romani credevano che l’elioterapia, ovvero l’esposizione alla luce solare, fosse in grado di guarire. Poteri simili erano attribuiti ai colori che, come oggi sappiamo, sono la percezione visiva delle radiazioni elettromagnetiche dello spettro solare.

In India, la medicina ayurvedica sostiene che i colori influenzino i vari chakra e quindi l’equilibrio dell’organismo. Anche la medicina tradizionale cinese ha sempre sfruttato il potere dei colori.

Colore
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/astratto-arte-sfondo-vernice-2468874/

Come funziona la cromoterapia?

La terapia cromatica utilizza i colori per ristabilire l’equilibrio dell’organismo. In particolare, sfrutta le vibrazioni cromatiche per ripristinare l’equilibrio energetico. Quando il corpo umano viene colpito dall’irradiazione colorata, assorbe le sue onde elettromagnetiche e le oscillazioni permettono alle cellule del corpo di ritrovare l’armonia.

I colori, quindi, avrebbero una natura oscillatoria, che si ripercuoterebbe sulle cellule del corpo umano. Siccome, secondo questa teoria, i malesseri sono causati da una disarmonia del ritmo vibratorio delle cellule, le oscillazioni dei colori potrebbero guarirli.

Cromoterapia: significato dei colori

Nella cromoterapia, ogni colore ha un preciso significato ed effetto sull’organismo. In particolare:

• il verde è simbolo di natura, armonia, speranza ed equilibrio. Il suo effetto è quello di donare armonia e calma. Viene usato per combattere l’emicrania e altre patologie del sistema nervoso;

• il rosso simboleggia il fuoco, il sangue e la passione sensuale. Nella terapia dei colori viene usato per alzare la pressione sanguigna, curare eruzioni cutanee e bruciature, combattere impotenza, depressione e patologie respiratorie;

• il blu è simbolo di calma e tranquillità, viene usato per combattere stress, ansia e insonnia;

• il giallo simboleggia la forza intellettuale, è usato per favorire la concentrazione, infondere gioia e felicità. Inoltre, sarebbe utile per eliminare le tossine;

• l’arancione, che è un mix di rosso e giallo, ha un’azione liberatoria sulla mente, dona entusiasmo, allegria e ottimismo. A livello fisico, è usato per curare la tiroide e la milza.

Cromoterapia: come si fa

Praticare la cromoterapia è molto semplice. Innanzitutto, ci si può esporre ai raggi solari, per assorbire l’energia di tutti i colori.

A seconda delle esigenze, poi, è possibile scegliere di indossare il colore più adatto, oppure di mangiarlo attraverso la scelta di frutta e verdura di quel colore.

Si può fare un bagno in acqua colorata o un massaggio con olii colorati, a base di pigmenti naturali. Infine, oggi in commercio esistono speciali docce fornite di luci di vari colori, pensate proprio per fare cromoterapia.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/astratto-arte-sfondo-vernice-2468874/

ultimo aggiornamento: 25-06-2019