Secondo quanto affermato dall’ISS, gli effetti del fumo, sia esso attivo o passivo, peggiorerebbero notevolmente le condizioni dei pazienti di coronavirus.

Non è una novità che il fumo è in grado di nuocere alla salute. In particolare, i danni interessano l’apparato respiratorio e i polmoni, che sono quindi, nei fumatori, maggiormente soggetti a infiammazioni e infezioni. Attualmente, con l’epidemia di coronavirus in corso, i rischi per la salute di chi fuma (o di chi è sottoposto a fumo passivo) sono ancora maggiori. Lo ha dichiarato l’Istituto Superiore di Sanità, in un comunicato rilasciato sul loro sito.

Fumo e coronavirus, quali sono i rischi?

Come evidenziato da degli studi scientifici svolti di recente e come in seguito riportato dall’ISS (Istituto Superiore di Sanità), coloro che vengono sottoposti agli effetti del fumo, che sia esso attivo o passivo, rischiano maggiormente se diagnosticati positivi al coronavirus.

Sigaretta
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/sigaretta-rotto-malsano-fumare-3112660/

Secondo le stime, il numero di pazienti di coronavirus fumatori che hanno sviluppato una situazione clinica grave è di un terzo superiore a quello dei pazienti non fumatori. Inoltre, sempre secondo quanto affermato dall’ISS, per chi fuma, il rischio di finire in terapia intensiva è più alto del doppio.

Questo potrebbe spiegare il motivo per cui il tasso di mortalità è maggiore negli uomini rispetto alle donne (4.7% contro il 2.8%). Infatti, pare che la percentuale di uomini fumatori sia più alta se comparata con quella delle donne.

Come smettere di fumare?

Il comunicato rilasciato dall’Istituto Superiore di Sanità si conclude invitando tutti a fare un regalo a sé stessi e agli altri. Smettere di fumare aiuta la vostra salute e anche quella di chi vi sta intorno. Non a caso, viene specificato che il rischio di terapia intensiva per coronavirus è maggiore sia in caso di fumo passivo che di fumo attivo.

Per chi fosse in cerca di aiuto e volesse smettere di fumare, esistono centri in Italia dedicati per aiutare le persone durante questo percorso. Inoltre, è disponibile un numero verde, il 800 554088, attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 del mattino alle 4 del pomeriggio.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/donna-fumo-sigaretta-tabacco-918616/

TAG:
chiedilo alla nonna star bene vetrina

ultimo aggiornamento: 23-03-2020


Europa unita contro il cancro: un piano che comprende anche le sigarette elettroniche

Attacchi di rabbia: perché avvengono e come prevenirli