Coppettazione: l’antica tecnica cinese che dovresti conoscere

Ecco cos’è la coppettazione, la tecnica tradizionale cinese: a cosa serve, quali sono i benefici e le controindicazioni!

È un’antica tecnica della medicina tradizionale cinese, la coppettazione prende questo nome poiché durante la terapia vengono utilizzate delle vere e proprie coppette. È, forse, un metodo ancora poco conosciuto in Italia, mentre in India, in Giappone, in Cina e in Corea, è ancora abbastanza diffusa. Scopriamo di più!

Coppettazione: a cosa serve?

Quando sentiamo parlare di coppettazione la domanda sorge spontanea: a cosa serve la famosa coppetta? Questa tecnica veniva e viene tutt’ora utilizzata per poter riattivare i liquidi del corpo donando all’organismo dei numerosi benefici.

Coppettazione
Coppettazione

Il suo scopo è quello di far guarire una zona del corpo riequilibrando i tessuti o gli organi in modo pratico e veloce. Viene, quindi, utilizzata una coppetta di circa 5 centimetri sulla zona del corpo interessata, purché non abbia né peli né ferite.

Durante la seduta, la coppetta viene prima riscaldata tramite una piccola fiamma inserita al suo interno. Ciò è obbligatorio perché in questo modo si viene a creare l’effetto aspirante di cui l’oggetto ha bisogno per effettuare la pratica.

La coppetta serve, quindi, a donare numerosi benefici all’organismo tra cui miglioramento della circolazione sanguigna, aiuta ad alleviare dolori muscolari dovuti ad uno sforzo eccessivo o per aiutare i corpo a guarire da dolori dovuti da eventi traumatici o da freddo e umidità! Non solo, perché secondo i cinesi, questa pratica è utile anche per combattere problemi legati all’apparato respiratorio o al sistema nervoso.

Nell’ultimo periodo, invece, viene utilizzata maggiormente per combattere la cellulite.

Quali sono le controindicazioni della coppettazione?

Come per ogni cosa, anche la coppettazione ha delle controindicazioni. Da evitare in caso di malattie croniche, patologie legate al sangue, dermatosi e di astenia. Sconsigliatissima anche a chi è in dolce attesa, quindi sarebbe meglio sentire il parere di un esperto prima di procedere con la seduta.

ultimo aggiornamento: 06-08-2019