Come lucidare e pulire l'argento e eliminare l'ossidazione in modo naturale

Lucidare le posate e i gioielli in argento? Falli splendere con i consigli della nonna!

Come pulire l’argento con prodotti naturali ed eco friendly per eliminare l’ossidazione e ottenere una brillantezza eccezionale?

Gioielli e posate d’argento hanno bisogno di molta cura e attenzione. Per mantenerli sempre splendenti è importante lavarli e lucidarli regolarmente. Se non sapete come pulire l’argento, l’ideale è ricorrere a prodotti naturali e non tossici. Tra questi i più utilizzati da sempre sono il bicarbonato e l’olio di mandorla.

Inoltre, non vanno lasciati troppo tempo chiusi nei cassetti, altrimenti si anneriscono. L’ideale è ripete l’operazione ogni tre mesi se si trovano in luoghi chiusi, oppure una volta al mese se si tengono esposti. Durante le pulizie settimanali sarà sufficiente eliminare la polvere.

Vediamo nel dettaglio quali sono i migliori metodi per lucidare e pulire l’argento.

Posate d'argento
Posate d’argento

Come si pulisce l’argento con 3 rimedi naturali

• Un metodo naturale consiste nel pulire l’argento con acqua gassata e olio di mandorla. Mettete l’argento a bagno nell’acqua gassata e lasciate riposare per circa dieci minuti. Dopo aver asciugato versate delle gocce di olio di mandorla su un panno in microfibra e strofinate delicatamente la superficie in argento.

• Un’altra soluzione efficace consiste nel pulire l’argento con il bicarbonato. Mettete in ammollo i gioielli o le posate in un recipiente con due litri di acqua per circa cinque minuti e aggiungete due cucchiai di bicarbonato. Poi con lo spazzolino strofinate per eliminare eventuali residui. Sciacquate e asciugate per bene. Trascorso il tempo di posa non sciacquate gli oggetti, ma asciugateli con un panno morbido in microfibra o in cotone.

• A dir poco stupefacente è anche l’azione dell’amido dell’acqua di cottura delle patate. Mettete l’argenteria in ammollo in quest’acqua e aggiungete un cucchiaio di aceto. Infine, sciacquate e asciugate.

Come lucidare l’argento ossidato?

Se avete trascurato il vostro oggetto in argento per troppo tempo è probabile che si sia annerito, ovvero ossidato. In questo caso diventa prezioso il rimedio naturale della nonna a base di sale grosso.

Il primo step di questo procedimento consiste nel rivestire una bacinella con della carta stagnola e aggiungere un pugno di sale grosso e un litro di acqua bollente. Per quanto riguarda le proporzioni considerate di dover coprire del tutto ciò che metterete nel recipiente. Girate la soluzione fino a quando si scioglie il sale, immergete gli oggetti e lasciateli in ammollo per mezz’ora.

Ottimo anche il succo di limone. In una ciotolina versate il succo di un limone e aggiungete due cucchiaini di bicarbonato di sodio. Strofinate il prodotto con un panno di cotone direttamente sull’argento e vedrete subito uscire del colore verde, nonché la parte ossidata. Una volta sparite le macchie, sciacquate sotto l’acqua corrente e asciugate con un panno.

ultimo aggiornamento: 25-11-2019