Oxygen bar, come funzionano i locali per combattere lo smog cittadino

Contro lo smog delle città nascono gli Oxygen bar: ecco come funzionano!

Prima a Las Vegas ora a Nuova Delhi, chissà se arriveranno anche in Italia gli Oxygen bar per un breack cittadino volto a ricaricare di ossigeno, puro o speziato, i nostri polmoni.

La capacità dell’uomo di adattare l’ambiente alle proprie esigenze corporee non ha limiti. E questo lo dimostra l’invenzione degli Oxygen bar, i locali dove si vende ossigeno, puro o speziato, per ricaricare i polmoni di chi vive nelle metropoli più inquinate.

Prima a Las Vegas, ora a Nuova Delhi, ci si chiede quando arriveranno in Europa oppure in Italia. Le sessioni durano al massimo 15 minuti e i benefici sono tutti da provare in fatto ad energia e lucidità mentale!

Oxygen bar, cos’è e come funziona

Sono arrivati da poco in India, a Nuova Delhi, gli Oxygen bar per una pausa cittadina davvero ristoratrice per i polmoni. In questi locali infatti si vendono sessioni di ossigeno, per un massimo di 15 minuti l’una! L’idea è di due giovani imprenditori: Aryavir Kumar, di 26 anni, e Margarita Kuritsyna, di 25.

Si chiama Oxy Pure e dà la possibilità ai passanti di fare un breack rilassante per il corpo e, soprattutto, per i polmoni. Si può scegliere la “dose” di ossigeno pura oppure speziata: a seconda del beneficio richiesto gli oli essenziali naturali aggiunti alle particelle di ossigeno saranno positivi per parti diverse del corpo. Si può ordinare l’eucalipto per lenire il mal di gola e fluidificare la respirazione oppure la vaniglia per rilassarsi e calmare la mente.

La menta verde è davvero gettonata, in quanto rilassa i muscoli, mentre la menta piperita è vantaggiosa per chi ha problemi di nausea. Insomma non è di certo come l’ossigeno medicale degli ospedali però il risultato sarà decisamente rinvigorente! Chissà dove arriverà l’uomo pur di barcamenarsi all’interno delle sue stesse creazioni dannose, come le caotiche, e inquinanti, città fatte di grattacieli e cemento…

L’Oxygen bar di Nuova Delhi, da dove viene l’idea

«Siamo abituati a respirare solo il 21% di ossigeno. Mentre respirare quest’aria potrebbe non curare le malattie, ti aiuta a destabilizzarti e disintossicarti». Queste le parole del giovane imprenditore indiano Aryavir Kumar per spiegare cosa c’è all’origine della sua idea. Così, dopo averlo provato al The Venetian Resort di Las Vegas, fare due più due è stato facile per il ventiseienne.

A Nuova Delhi, vista la pessima qualità dell’aria in molti avrebbero potuto trarne beneficio. Detto… fatto!

Fonte foto: https://www.instagram.com/oxy_pure/?hl=it.

ultimo aggiornamento: 28-12-2019