Tutte le cause e i rimedi naturali contro i capelli grassi

Avere i capelli grassi è fastidioso e spiacevole da vedere. Scopriamo insieme le cause di questo fenomeno e i migliori rimedi.

I capelli grassi sono ben riconoscibili nel momento in cui, anche solo un giorno dopo l’ultimo shampoo, il capello si presenta in uno stato unto ed oleoso. L’olio è una secrezione naturale del cuoio capelluto, tecnicamente chiamato sebo oleoso, che aiuta a mantenere i capelli sani. Ma nel caso di capelli grassi evidentemente la secrezione di suddetta sostanza è eccessiva.

Scopriamo insieme in questa semplice guida tutto su questo fenomeno: come lavarsi i capelli grassi, i rimedi naturali e tutte le cause più comuni.

Come curare i capelli grassi: lavaggio e errori più comuni

Prima di tutto, partiamo dalla questione fondamentale: come lavarsi i capelli grassi. Prima di tutto, dovete sapere che il principale trattamento per questo fenomeno è scegliere il giusto shampoo per capelli grassi, così da poterli lavare accuratamente e spesso senza danneggiare i capelli.

Capelli Grassi
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/ragazza-capelli-soffiaggio-bionda-1246525/

Utilizzate piccole quantità di shampoo ed effettuate un lavaggio rapido, ma sopratutto evitate i seguenti errori:

• Non strofinate la testa troppo forte, ma massaggiatela delicatamente prima di applicare lo shampoo.

• Non eseguite due lavaggi successivi, poiché il secondo avrebbe un effetto caustico. Limitatevi a sciacquare i capelli con acqua fredda, così da tonificare il cuoio capelluto.

• Asciuga i capelli con un phon e non con un asciugamano, facendo attenzione a non avvicinarvi troppo alla cute.

• Ogni quanto lavare i capelli grassi? In generale, lavarsi i capelli tutti i giorni è sconsigliato, poiché questo potrebbe danneggiare il capello e sfibrarlo. Ma seguendo questi consigli, potete lavare i vostri capelli ogni due o tre giorni!

Capelli grassi: rimedi naturali efficaci

Vediamo adesso alcuni rimedi naturali per i vostri capelli grassi!

• Tè nero. Questo tipo di infuso contiene l’acido tannico, un elemento che previene l’accumulo di olio eccessivo e restringe i pori del cuoio capelluto. Per prepararlo, aggiungete due foglie di tè nero in un pentolino e fate bollire per circa 10 minuti. Versate poi l’infuso sui capelli e dopo cinque minuti risciacquate e lavate i capelli. Ripetete la pratica 1/2 volte alla settimana.

• Maschera per capelli grassi. Versate in una ciotola dell’argilla verde in polvere e aggiungete un miscuglio composto da 50% di acqua e 50% di aceto. Mescolate il tutto e applicatelo sui capelli per una decina di minuti, poi sciacquate e lavate. Anche questa pratica potete ripeterla 1/2 volte a settimana.

capelli
Fonte foto: https://pixabay.com/it/donna-capelli-lunghi-persone-2593366/

• Bicarbonato di Sodio. Mettete un po’ di bicarbonato sui capelli una volta ogni 15 giorni, poi lasciatelo agire una decina di minuti e infine spazzolate i capelli. Le sue qualità assorbenti lo rendono un rimedio eccellente, in grado di bilanciare il ph e di ridurre il cattivo odore.

• Aceto di mele.  È una sostanza ricca di acido acetico, che aiuta a bilanciare il ph naturale e dunque previene la formazione di sebo eccessivo. Mischiate l’aceto con l’acqua e utilizzate la soluzione creata per sciacquare i capelli dopo averli massaggiati con lo shampoo. Lasciate agire e poi risciacquate nuovamente con acqua fredda. Ripetete il tutto per 1/2 volte alla settimana.

Capelli grassi: cause più frequenti

Esistono diverse cause che possono farci venire i capelli unti. Fra le più frequenti ci sono lo stress, i cambiamenti ormonali, una scarsa cura dei capelli, una alimentazione concentrata su cibi troppo grassi, uno shampoo non adatto e addirittura fattori genetici. Ci sono poi altre cause come micosi, dermatiti e altri problemi che possono verificarsi.

Anche l’abuso di tinture chimiche può essere una causa di una eccessiva produzione di olio.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/donna-capelli-lunghi-persone-2593366/, https://pixabay.com/it/ragazza-capelli-soffiaggio-bionda-1246525/

ultimo aggiornamento: 22-10-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures