Il basalioma è un tumore della pelle che può presentarsi in qualsiasi momento e che rientra tra quelli più diffusi. Scopriamo cosa c’è da sapere a riguardo.

Il basalioma, detto anche carcinoma basocellulare rientra tra i tumori della pelle. Tra i tanti sembra essere il più diffuso e al contempo uno dei meno aggressivi. È però importante imparare a riconoscerlo e capire come muoversi quando si ha il dubbio di averne uno.

In genere, si tratta di un tumore che colpisce principalmente il volto e lo fa sulle guance o in prossimità di naso, occhi e orecchie. Può ovviamente presentarsi anche sul cuoio capelluto e in alcuni casi anche su altre zone del corpo come l’addome, gli arti o la schiena.

Basalioma: come si presenta e quali sono i sintomi

Il basalioma della pelle tende a presentarsi come una papula lucida che cresce in modo molto lento. In base alla zona in cui si nota si può parlare di basalioma del naso, dell’occhio, etc…

baselioma
baselioma

Si può distinguere tra basalioma nodulare (detto anche carcinoma basocellulare nodulare), basalioma superficiale e basalioma morteiforme. In base al tipo, può variare da un nodulo piccolo, ad una placca rosata o ad una sorta di cicatrice.

Tendenzialmente non da sintomi ma con il passare degli anni può iniziare a sanguinare. Quando alle cause, queste sono ancora sconosciute ma si pensa che la predisposizione ai raggi violetti sia, come spesso avviene per i tumori della pelle, una delle principali. Rivolgersi subito ad un medico in caso di nuovi segni sulla pelle aiuta quindi a riconoscere il basalioma allo stadio iniziale, portando così alla sua rimozione.

Basalioma: come ottenere una diagnosi e cosa fare

In genere, per la diagnosi prevede un controllo della pelle ed un’eventuale biopsia in caso di dubbi.
Una volta ottenuto il responso si può agire in modi diversi. Nei casi meno avanzati si può agire con una crema corrosiva. Altrimenti ci sono la terapia fotodinamica o, nelle situazioni più avanzate, la chirurgia.

In ogni caso, una volta guariti è bene sottoporsi annualmente a dei controlli. Questo carcinoma basocellulare può infatti ripresentarsi in altre zone a distanza di anni. Per fortuna non si tratta di un tumore maligno e curandolo si hanno ottime possibilità di eliminare definitivamente il problema.

Riproduzione riservata © 2021 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 18-11-2021


Contusione costale: come riconoscerla e cosa fare

Farmaci SOP e OTC: cosa sono, cosa li distingue e cosa li accomuna