Balayage sui capelli: scopri tutto quello che c’è da sapere prima di farlo.

Il balayage sui capelli è una tecnica di colorazione che mira a schiarire la chioma in modo apparentemente naturale. L’effetto è infatti quello di capelli che partono da una radice di un colore (solitamente più scuro) e che vanno schiarendosi pian piano passando alla tonalità desiderata. Un effetto sfumato molto gradevole e che tra le tante particolarità ha quella di donare luminosità al volto.

Cos’è la tecnica balayage sui capelli

balayage
balayage

Il famoso effetto balayage che, a differenza dello shatush, si può ottenere anche su capelli più corti, prevede che questi non siano separati a ciocche per poi essere decolorati.

Chi lo esegue, infatti, tende a lavorare a mano libera. E lo fa calibrando la quantità di decolorante (e successivamente di colore) da applicare in base a diversi fattori. Ne consegue quindi che le radici restano sempre del colore naturale (a meno di non usare un tonalizzante che svanirà comunque nel giro di poco tempo) e che l’effetto si avrà in particolar modo sulle lunghezze.

La tecnica: colore sui capelli con il balayage

Uno dei motivi per cui il balayage è così richiesto e apprezzato è la possibilità di poter ottenere effetti personalizzati in grado di rendere il viso più luminoso. Attraverso i giochi di colore e di movimento che si possono ottenere sui capelli, il parrucchiere può infatti applicare il colore in modo da realizzare quasi un effetto contouring sul volto. Certo, per far si che ciò avvenga bisognerà rivedere il tutto ogni qual volta i capelli crescono. Ciò nonostante i risultati sono così belli da essere sempre più richiesti.

Ovviamente, per ottenere un effetto che sia uniforme e in il linea con il proprio incarnato si dovrà scegliere colori che si adattino al proprio tono di pelle. Colori che siano al contempo in grado di rispettare la tonalità principale dei capelli. A ciò va unita la normale cura per i capelli decolorati. Cosa che richiede solitamente shampoo e creme studiate appositamente per prolungare l’effetto della tinta e per mantenere il capello più idratato e sano possibile. In questo modo, anche a distanza di tempo, si avranno capelli belli come il primo giorno.


Comedogeno: cosa significa e perché è importante saperlo

Chatouche: cos’è l’effetto nuvola sui capelli?