L’atleta CR7: una cura maniacale per il suo corpo

Non è un giocatore normale, e lo dimostra la spasmodica attesa che ha accompagnato il suo acquisto da parte della Juventus e tutto lo stress mediatico che c’è attorno alle sue prestazioni con la maglia della Juventus. Stiamo parlando, ovviamente, di Cristiano Ronaldo.

Nelle prime tre giornate, nonostante buone prestazioni e un ottimo feeling con i compagni, non ha segnato, ma c’è chi è pronto a mettere la mano sul fuoco – soprattutto i bookmakers di Sports Bwin – che diventerà il capocannoniere del campionato di Serie A, con pochi rivali: l’ultimo a riuscirci fu Shevckenko nel 1999-2000 e prima di lui addirittura il gigante John Charles, nel 1957-1958.

Allenamento personalizzato

Che cos’è CR7? Un giocatore spaziale, uno dei migliori della storia per goal e trofei vinti, ma soprattutto un atleta incredibile. Ci sono tanti aneddoti che possono raccontare la vita del calciatore lusitano, che cura ogni dettaglio del suo corpo in modo maniacale. Si potrebbe partire dalla sua scheda giornaliera: in sette giorni, non c’è mai riposo, solo e soltanto allenamento. Tante sessioni di pesi, con trazioni alla sbarra, panca piana, sollevamenti per i polpacci e affondi per le gambe e 300 addominali. E quando non è previsto un allenamento intensivo come questo, come ad esempio il sabato, si va con il cardio: 45 minuti di tapis roulant, per non perdere mai il ritmo. Il portoghese è molto attento agli allenamenti cardiovascolari: per lui sono la chiave per la resistenza e per il mantenimento del peso ideale.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo

Crioterapia dopo le partite

Per capire quanto Cristiano Ronaldo sia in fissa con il suo corpo, bisogna sapere che ha fatto installare una vasca per la crioterapia nella sua casa, quando abitava a Madrid. Ogni volta che tornava da una partita, il cinque volte Pallone d’Oro in carica si recava a Valdebebas, centro sportivo del Real, per affrontare delle sessioni talvolta brevi (2-3 minuti) talvolta più lunghe (40 minuti) in una vasca a temperature molto basse. Il trattamento gli è piaciuto così tanto che è riuscito a farsi installare una vasca futuristica proprio nella sua abitazione.

La dieta di Ronaldo

Cosa mangia Cristiano Ronaldo? Per CR7, è importante mangiare ad intervalli regolari e senza sgarri. “Spesso mangio fino a sei piccoli pasti al giorno: più ti alleni, più ti serve energia” – ha raccontato Ronaldo nel corso della sua carriera. Niente alcool, ma una sana alimentazione in cui ci sono proteine, derivanti da carne, pesce e verdure che mangia regolarmente, assieme a molta frutta e carboidrati integrali. Incredibile anche la quantità di acqua che riesce a bere in un giorno: si va dai 6 agli 8 litri.

Un’attenzione che si potrebbe definire ossessiva. Ma se a 33 anni, il calciatore della Juventus è ancora uno dei più forti in circolazione e senza ombra di dubbio l’atleta migliore nel mondo del calcio, allora ciò significa che la strada che percorre è quella giusta. E la Juventus se lo coccola, perché tutte queste premure si riverseranno sul campo.

ultimo aggiornamento: 13-09-2018

Redazione Biella

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures