Quali sono gli antistaminici naturali per contrastare le allergie stagionali

Naso che cola, irritazioni e occhi gonfi sono i principali sintomi dell’allergia. Ecco quali elementi naturali che ci vengono in aiuto per contrastarla, grazie alle loro proprietà nutritive!

Con l’arrivo della primavera, si sa, arrivano anche le allergie. Il naso cola, gli occhi prudono, lacrimano, sono rossi e gonfi, continuiamo a starnutire, la pelle è irritata e, nei soggetti più colpiti, può capitare che si chiuda la gola, provocando un attacco d’asma. Ci sono, però, oltre ai classici farmaci antistaminici, degli elementi naturali che possono venirci incontro e aiutarci a placare questo disturbo, causato dal rilascio di istamina da parte del nostro corpo. Ecco quali.

Quali sono gli antistaminici naturali

Gli antistaminici naturali per eccellenza sono sicuramente gli alimenti ricchi di vitamina C. Tra questi troviamo, chiaramente, gli agrumi (arance, pompelmi, limoni), ma anche frutti come le fragole, le banane e i kiwi. Tra le verdure, le più ricche di vitamina C sono i peperoni, gli spinaci, i pomodori, i broccoli, la lattuga e le carote.

Efficacissimi per prevenire il rilascio di istamina e contrastare quindi le allergie sono i flavonoidi. Questi sono presenti in numerosi alimenti contenenti vitamina C (come gli agrumi, la lattuga, gli spinaci, i broccoli), ma anche nelle mele, nella cipolla e nei legumi.

allergia
Fonte foto: https://pixabay.com/it/allergia-medico-allergico-allergene-1738191/

Anche gli Omega 3 si rivelano fondamentali per combattere le allergie stagionali. Questi sono contenuti, ad esempio, in alimenti come il salmone e le noci. Questi alimenti, però, potrebbero a loro volta causare alte allergie. Si possono, quindi, integrare in altri modi. Altri elementi ricchi di omega 3 sono, per esempio, i semi di canapa e l’olio di semi di lino.

Se l’allergia ci provoca delle fastidiose irritazioni cutanee possiamo alleviare il prurito e l’infiammazione con del basilico infuso. Si dovrà utilizzare del basilico essiccato e si dovrà lasciarlo in infusione in acqua bollente fino a quando il tutto non si sarà raffreddato. Dopodiché, lo si potrà applicare sull’irritazione. Le dosi consigliate sono 30 grammi di foglie di basilico per litro d’acqua.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/allergia-medico-allergico-allergene-1738191/

Ricevi gli ultimi aggiornamenti, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 23-05-2018

Clarissa Scarlatta