Quali sono gli alberi anti-smog, che riducono le polveri sottili nell’aria

Ecco i preziosi alleati che contribuiscono a migliorare l’aria che respiriamo tutti i giorni: si chiamano alberi anti-smog.

Sono i nostri polmoni, aiutano a ripulire l’aria dall’anidride carbonica e dalle polveri sottili che ormai costituiscono una vera e propria emergenza. Stiamo parlando degli alberi anti-smog: secondo uno studio di Coldiretti, ci sono piante in grado di “mangiare” le polveri sottili.

Negli ultimi decenni il problema inquinamento è diventato di primaria importanza. Le polveri sottili nelle città sono causa di circa 80.000 morti premature all’anno, in Italia. Per questo motivo sono tantissimi i comuni che stanno adottando limitazioni sempre più stringenti al traffico automobilistico. Una soluzione potrebbe consistere nel piantare gli alberi anti-smog.

Alberi anti-smog, quali sono

La top ten di piante che combattono lo smog vede al primo posto l’Acero riccio, che in 20 anni aspira circa 3.800 kg di CO2. A seguire, con 3.100 kg di CO2 assorbiti, ci sono la Betulla verrucosa e il Cerro.

Questi alberi, oltre a ridurre notevolmente il tasso di polveri sottili nell’aria, sono in grado di abbassare la temperatura dell’ambiente in cui si trovano, durante le estati più afose.

Alberi anti-smog
Fonte foto: https://pxhere.com/it/photo/604988

Proseguendo con la classifica troviamo anche il Ginko Biloba, un albero antichissimo caratterizzato da una forte adattabilità anche ai terreni urbani. E poi il Tiglio nostrano, il Bagolaro, il Tiglio selvatico, l’Olmo comune, il Frassino comune e l’Ontano nero.

Il rapporto tra alberi e inquinamento è noto da sempre, ma nelle città più popolate e nelle metropoli il vero problema è l’assenza di spazi verdi che contribuirebbero a rendere l’aria molto più pulita. Per questo la lista di alberi anti-smog è così importante: anche in uno spazio minore, possono ridurre in misura più grande l’inquinamento atmosferico.

Piante anti-smog in casa

Ma migliorare la qualità dell’aria che respiriamo è un compito a cui dovremmo collaborare tutti. Parlare di inquinamento e dei modi per ridurlo è un tema lungo e complesso, che non possiamo trattare in poche righe. Però possiamo ricordare che il nostro contributo a rendere l’aria più pulita passa anche da un gesto molto semplice: possedere delle piante anti-smog.

In appartamento o sul terrazzo, ci sono piante che aiutano a “mangiare” i gas nocivi e le polveri sottili. Tra le principali ricordiamo l’Edera, l’Azalea il Pothos, l’Aloe vera e la Dracena.

Fonte foto: https://pxhere.com/it/photo/604988

ultimo aggiornamento: 25-01-2019