Urban Decay e Disney, il make up incontra la fantasia

Urban Decay, è famosa per le sue collaborazioni, fra le quali spicca anche Disney. In occasione del lancio del nuovo film Alice Attraverso lo Specchio, è in arrivo una nuova palette.

chiudi

Caricamento Player...

Anche Urban Decay cede al fascino della fantasia, come tutto il mondo del lifestyle e della moda, seguendo la crescita delle produzioni cinematografiche hanno abbandonato il retaggio di intrattenimento per ragazzi e si sono conquistate spazio a suon di blockbuster. A dire il vero il celebre produttore di make up aveva già ceduto nel 2010, al lancio del primo film della serie, Alice nel paese delle meraviglie, e ora sembra intenzionato a raddoppiare.

Urban Decay guarda attraverso lo specchio

Tutto nasce da un post di Wende Zomnir su Instagram. La cofondatrice di Urban Decay infatti ha inviato un’immagine di quella che sembra essere la prossima collezione, corredata solo da una frase misteriosa e dall’hashtag#UDinwonderlandUD sta per scendere di nuovo nella tana del coniglio! (UD is going back down the rabbit hole! #UDinwonderland). I fan hanno fatto eco, iniziando a postare anteprime più o meno ufficiali e “rubate” della nuova collezione, anche se al momento i dettagli ufficiali sono ancora pochi. La fotografia pubblicata da Wende Zomnir sembra essere quella di una palette di ombretti.

 

Alice trough the looking glass by Urban Decay – le prime indiscrezioni

Dalle prime immagini pubblicate su Instagram, sembrerebbe che la nuova palette sia costituita da venti colori, che vanno dal verde brillante al viola scuro, tinte in linea con le atmosfere oniriche e vagamente inquietanti dei film di Tim Burton, ravvivate per l’occasione di una collaborazione con Disney. La collezione comunque dovrebbe prevedere una vasta gamma di prodotti, tutti in linea con lo stile stravagante della pellicola, fra i quali anche prodotti per le labbra. Urban Decay non è nuova alla collaborazione con Disney. Una line di prodotti in edizione limitata era già stata lanciata in occasione del primo film, nel 2010 e, secondo quanto riportato da Refinery 29, era stata un successo.