Sostanze dannose nei cosmetici: impariamo ad evitarle

Molti cosmetici contengono sostanze chimiche potenzialmente dannose. Vediamo quali sono e come imparare a riconoscerle per evitarle.

chiudi

Caricamento Player...

Lo scopo dei cosmetici dovrebbe essere quello di rendere la nostra pelle più bella e sana, eppure alcuni prodotti contengono sostanze chimiche dannose, che possono essere pericolose per la salute non solo della pelle, ma di tutto l’organismo.

Purtroppo individuarle non è facilissimo, perché bisognerebbe saper leggere l’INCI dei prodotti, ovvero la lista degli ingredienti riportata per legge sull’etichetta. I nomi delle componenti, però, sono scritti in inglese o in latino e sono di difficile comprensione per chi non conosce la chimica. Quello che possiamo fare è imparare quali sono le sostanze potenzialmente dannose, in modo da evitare i cosmetici che le contengono. Vediamo quali sono le principali.

Quali sono le sostanze chimiche dannose nei cosmetici

Sostanze dannose nei cosmetici

  • Formaldeide: altra sostanza potenzialmente cancerogena, spesso contenuta nelle tinte per capelli e negli smalti. Nell’Unione Europea, però, è vietata.
  • Ftalati: plastificanti spesso contenuti in profumi e deodoranti, vietati nei giocattoli sia negli USA che in UE. Tra gli effetti collaterali ci sono alterazioni del sistema endocrino e cancro.
  • Idrochinone: è un ingrediente presente in creme e lozioni per schiarire la pelle, altamente tossico e potenzialmente cancerogeno.
  • MEA/TEA/DEA: si tratta di emulsionanti e schiumogeni, presenti in docciaschiuma, bagnoschiuma e shampoo, che potrebbero essere cancerogeni.
  • Olio minerale: anche indicato come Paraffina o Petrolato, si tratta di un sottoprodotto del petrolio, usato in numerosi oli e creme idratanti per viso e corpo. Esso crea una sorta di barriera sulla pelle, impedendole di respirare ed espellere le tossine correttamente.
  • Piombo: sostanza cancerogena contenuta in alcune tinte per capelli e nei trucchi, specialmente nei rossetti. Purtroppo, essendo una contaminazione e non un ingrediente, non è indicato sull’etichetta.
  • Parabeni: conservanti usati in moltissimi cosmetici, la cui sicurezza è discussa. Alcuni studi, infatti, sostengono che possano essere in parte responsabili del cancro al seno.
  • Parafenilnediammina (PPD): sostanza tossica che danneggia la pelle e il sistema immunitario, impiegata in tinte e altri prodotti per capelli.
  • Siliconi: usati come emollienti, non lasciano respirare la pelle e non sono biodegradabili.
  • SLS e SLES: agenti schiumogeni aggressivi, che possono irritare la pelle.
  • Talco: contenuto in moltissimi prodotti per bambini e trucchi in polvere (ciprie, blush, ombretti), potrebbe essere causa di disturbi respiratori e cancro ovarico.
  • Toluene: contenuto negli smalti e nei prodotti per capelli, può causare danni fetali nelle donne incinte e problemi al sistema endocrino.
  • Triclosan: disinfettante contenuto in molti prodotti per l’igiene, è potenzialmente cancerogeno e dannoso per il sistema endocrino.