Scopriamo quali sono i rimedi per dormire più naturali e semplici da mettere in pratica per un riposo notturno migliore.

L’insonnia non è mai piacevole e porta chi ne soffre a cercare dei rimedi per dormire. Questi, seppur efficaci, alla lunga possono dare assuefazione o rivelarsi pesanti se assunti nel lungo tempo. Per questo motivo, la scelta ideale è quella di optare per quelli più naturali e semplici, in modo di riappropriarsi delle proprie ore di sonno senza affaticare l’organismo.

Quali sono rimedi naturali per dormire

Quando capita di chiedersi cosa prendere per dormire una notte intera senza continui risvegli, può capitare di imbattersi in farmaci di ogni tipo. Questi possono rappresentare un sollievo momentaneo dal problema ma difficilmente consistono in una soluzione.

rimedi per dormire
rimedi per dormire

A fronte di problemi seri del sonno è sempre molto importante parlare con il proprio medico al fine di indagare sulle cause e trovare una strategia che funzioni.
Nell’attesa ci sono dei rimedi per l’insonnia che possono essere d’aiuto.

Tra questi ci sono, ad esempio, la melatonina, solitamente utile nei brevi periodi.
In alternativa si può ricorrere a delle tisane a base di camomilla e ad altri rimedi naturali che si possono trovare in erboristeria. Questi andrebbero associati sempre a tutta una serie di azioni da compiere prima di andare a letto.

Insonnia: i rimedi naturali

Premesso che in caso di insonnia cronica, rivolgersi al medico diventa indispensabile, in caso di episodi sporadici si può trovare la soluzione nella messa a punto di alcune semplici strategie.
La prima è quella di cercare di indagare su eventuali problemi o pensieri che impediscono di dormire. E cercare di trovare una rapida soluzione agli stessi.

È poi molto importante curare l’igiene del sonno cercando di rilassarsi già un’ora prima di andare a letto. Per farlo è necessario staccarsi da tv o dispositivi elettronici e preferire, ad esempio, la lettura di un libro rilassante.
Una cena leggera e una tisana rilassante presa circa mezz’ora prima di dormire, aiuteranno ad allentare la tensione e a prendere sonno più facilmente.

Qualora a tenere svegli fossero problemi di altro tipo come la sindrome delle gambe senza riposo, l’emicrania, l’ansia o problemi simili, ricordiamo l’importanza di rivolgersi al medico con tempestività. L’assenza di sonno se protratta nel tempo può infatti alterare l’equilibrio psicofisico, diminuire la concentrazione e abbassare la qualità della vita in modo importante.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 05-05-2022


Ombelico che puzza, perché? Rimedi naturali per arginare la problematica

Come calmare l’ansia e l’insonnia in modo facile e senza assumere medicine