Non siete riusciti a partire per la vostra vacanza relax? Recuperate il prezzo del biglietto aereo grazie a Italia Rimborso

Non siete riusciti a partire per la vostra vacanza relax? Recuperate il prezzo del biglietto aereo grazie a Italia Rimborso

Le vacanze sono sempre un problema, soprattutto nel 2020. Ritardi, voli cancellati o incidenti di percorso hanno rovinato la vostra pausa? Ecco come e quando chiedere il rimborso dei biglietti Blue Panorama.

In un momento tanto particolare nel panorama mondiale e nazionale, la voglia di dedicarsi un momento in pieno relax è forse uno dei programmi più richiesti per l’estate 2020. Trovare il tempo e la disponibilità di prenotare una vacanza c’è sempre, ma se le cose non andassero per il verso giusto? Non c’è bisogno di preoccuparsi o di accumulare altro stress, con Italia Rimborso è possibile ottenere un risarcimento dei vostri biglietti aerei in maniera totalmente gratuita, ma solo se si presentano determinate circostanze. Vediamo quali e come è bene muoversi!

Quando chiedere un rimborso con Blue Panorama (o non)

Per ottenere il rimborso Blue Panorama devono presentarsi determinate circostanze imputabili a un grave disservizio come la cancellazione del voli, un volo con un ritardo maggiore alle 3 ore, overbooking (ovvero un mancato imbarco sul mezzo) e problemi con il bagaglio che riguardano lo smarrimento, il danneggiamento o un ritardo nella consegna.

Volo aereo
Volo aereo

Tuttavia, il rimborso deve essere corrisposto dal vettore solo quando esso sia direttamente responsabile. Quando il disagio riportato dal cliente non venga invece causato direttamente dalla compagnia aerea non sarà possibile ottenere alcun rimborso: come ad esempio con condizioni di tempo avverse, in caso di collisione con volatili, in caso di ritardo dovuto a traffico aereo o altro.

Infine bisogna sottolineare che, in caso di cancellazione del volo a causa della pandemia da COVID-19, si potrà procedere unicamente al rimborso del biglietto e non alla compensazione pecuniaria in base alla tratta prenotata. Per il rimborso causa Covid l’unica soluzione è rivolgersi alla compagnia aerea.

Come ottenere un risarcimento per disservizi NON causati da Covid

Prima di tutto è bene sottolineare che la cifra che si può ottenere dal risarcimento si aggira tra i 250 e i 600 euro e tanto dipende dalla tratta aerea e dalle spese sostenute a causa del disservizio della compagnia.

Per richiedere un risarcimento in caso di ritardo o cancellazione del volo dovrete contattare la segreteria amministrativa di ItaliaRimborso al numero 06-56548248, mandando un messaggio tramite Whatsapp al 3421031477 o mandando una mail a info@italiarimborso.it.

Successivamente verrà richiesto di allegare una copia fronte e retro del Documento di Identità, una copia del biglietto aereo e una sintesi del disservizio.

Se invece il disagio riguarda problemi con il bagaglio (Ritardo, danneggiamento o smarrimento durante il volo) dovrete compilare entro 24 ore il PIR (Property Irregularity Report) nell’ufficio Lost & Found dell’aeroporto. A seguire si potrà presentare un reclamo grazie a Italia Rimborso.

ultimo aggiornamento: 02-08-2020