Consigli pratici per farsi belle rispettando gli animali

I cosmetici Cruelty-Free sono ormai diventati una realtà molto diffusa. Le aziende che li producono hanno aderito volontariamente allo standard internazionale “Stop ai test su animali”. Così facendo, si sono impegnate formalmente a non testare né direttamente né indirettamente prodotti finiti  o singoli ingredienti sugli animali. Inoltre, si battono attivamente nella lotta contro la sperimentazione animale, assicurandosi che anche i propri fornitori mantengano la stessa promessa e quindi non eseguano test di questo tipo dopo una data di sottoscrizione prescelta.

Cosmetici Cruelty-Free: come distinguerli 

Come si fa a capire se il rossetto o il fondotinta appena acquistato in profumeria è veramente Cruelty-Free? La risposta è molto semplice, basta seguire due semplici accorgimenti:

  • Per prima cosa, assicurarsi che la confezione contenga un simbolo rappresentante un coniglietto che salta circondato da due stelle. È proprio questo il logo che identifica le aziende produttrici di cosmetici Cruelty-Free e ne garantisce la effettiva adesione allo Standard internazionale tramite controlli severi. Tuttavia, alcune di loro potrebbero non aver inserito questo simbolo. Come fare allora?
  • Il secondo consiglio da seguire è quello di consultare la Guida Pratica della LAV (Lega Anti Vivisezione) presente sul sito dell’associazione, che contiene un elenco completo di marchi sia italiani sia stranieri (distribuiti in Italia) che rispettano gli animali. In alternativa, ci si può collegare al sito della Cruelty Free International, dove è anche possibile effettuare una ricerca per tipo di prodotto.

Attenzione alle diciture!

Non bisogna farsi ingannare da scritte come “prodotto finito non testato su animali”,  “prodotto non testato su animali” o “Cruelty-Free”, veri specchi per le allodole. Si tratta infatti di sigle non ufficiali, adottate volontariamente dalle singole aziende senza il minimo controllo da parte di una società indipendente che possa garantire se si tratti effettivamente di cosmetici Cruelty-Free.

TAG:
make up

ultimo aggiornamento: 05-05-2016


Rossetti: le tendenze dell’estate 2016

Labbra impeccabili: rossetto senza sbavature