La piperina è una molecola ricca di proprietà benefiche ma ha anche diverse controindicazioni. Scopriamo le più importanti.

La piperina è un alcaloide presente nel pepe nero. Responsabile del noto sapore piccante di quest’ultimo è conosciuta anche per le sue proprietà curative. Motivo per cui è ampiamente usata nella medicina Ayurvedica. Presente in diversi integratori, viene spesso usata per i suoi effetti dimagranti ma anche per tutto ciò che concerne la salute. Si tratta, però, di una molecola che può avere anche effetti collaterali importanti. Scopriamo quindi, più nel dettaglio, quanto c’è da sapere a riguardo.

Piperina: effetti collaterali e controindicazioni

Analizziamo gli aspetti negativi dell’utilizzo della piperina, che sono molti e da non prendere sottogamba, al fine di evitare che chi desidera perdere peso o ottenere altri vantaggi ne faccia un uso improprio. Infatti, la piperina ha effetti collaterali importanti che possono renderne il consumo altamente sconsigliato.

Pepe nero
Pepe nero

Per prima cosa può aumentare la concentrazione ematica di determinati farmaci. In particolare sembra interagire con quelli contro l’epilessia, con alcuni broncodilatatori e con i beta bloccanti. Il suo consumo può risultare dannoso anche in caso di gastrite, ulcere, emorroidi e reflusso. E sebbene sia indicata come regolatrice della pressione arteriosa, in alcuni soggetti può portare all’effetto inverso e quindi all’ipertensione.

Per tutti questi motivi e per mancanza di studi precisi in merito, ne è sconsigliato il consumo eccessivo anche durante la gravidanza. Cosa che vale anche nel periodo dell’allattamento. In questi momenti potrà quindi essere consumata in modiche quantità e solo attraverso il pepe. In ogni caso, prima di far uso di integratori a base di piperina, il consiglio è sempre quello di rivolgersi al proprio medico curante. Sopratutto se si soffre di patologie specifiche o si stanno assumendo farmaci.

Piperina: le proprietà da conoscere

La piperina, però, non è solo una sostanza alla quale prestare attenzione per gli effetti indesiderati. Essa vanta infatti diverse proprietà benefiche e curative se assunta con riguardo e attenzione. Tra queste, le più importanti sono:

– L’effetto termogenico che aiuta a perdere peso
– La stimolazione della digestione
– Il miglior assorbimento dei nutrienti (primo tra tutti la curcumina presente nella curcuma)
– L’effetto antinfiammatorio
– La protezione del fegato
– La regolazione della pressione sanguigna
– L’abbassamento del colesterolo cattivo
– Gli effetti antiossidanti
– La miglior produzione di melanina

Tutti effetti che ovviamente si possono ottenere usando il pepe come spezia principale. Ma sopratutto facendo uso degli intregratori che contengono un quantitativo più adatto di questa sostanza così grandemente impiegata nella medicina naturale.

TAG:
salute

ultimo aggiornamento: 21-02-2021


Intolleranza al glutine: i sintomi e le differenze con la celiachia che dovresti conoscere

Come fermare il singhiozzo? I rimedi fai da te che dovresti proprio provare!