Pelle screpolata: tutti i rimedi migliori per l’inverno

La pelle screpolata è molto fastidiosa. Vediamo quali possono essere le cause e quali i rimedi migliori da provare.

In inverno capita spesso di avere la pelle del viso screpolata e arrossata. Il freddo, il vento e gli sbalzi di temperatura, infatti, danneggiano la barriera cutanea.

Anche altri fattori possono essere responsabili della pelle screpolata. Vediamo quali sono e come rimediare a questa fastidiosa situazione.

Pelle screpolata sul viso: le cause

pelle screpolata
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/donna-ragazza-freddo-redhead-bella-1123645/

Come abbiamo anticipato, in inverno il vento, il freddo e il cambio di temperatura dai luoghi chiusi a quelli aperti fanno seccare la pelle, perché la barriera idrolipica naturale che la protegge viene danneggiata. La pelle che si squama non è altro che una pelle estremamente secca, che perde la sua elasticità.

Altri fattori che possono essere responsabili di questa secchezza sono: l’uso di detergenti aggressivi e creme poco idratanti; i lavaggi troppo frequenti e fatti con acqua troppo calda o troppo fredda; l’alimentazione scorretta, povera di grassi, proteine, aminoacidi e acqua; l’abuso di alcol, caffè, fumo e alcuni farmaci.

Se la pelle, oltre ad essere secca, è anche molto arrossata, prude e/o brucia, è meglio rivolgersi ad un dermatologo, perché potrebbe trattarsi di qualche patologia.

Pelle del viso screpolata e rossa: i rimedi

La prima cosa da fare in caso di pelle secca è avere un’alimentazione sana e varia, in modo tale da evitare carenze di nutrienti. Se necessario, è possibile ricorrere ad integratori di vitamine, minerali e acidi grassi (omega-3 e omega-6).

Bisogna lavare il viso solo due volte al giorno, mattina e sera, usando un detergente cremoso o oleoso. I tonici astringenti vanno evitati, meglio utilizzare dell’acqua di rose o termale. La crema viso va usata sempre, scegliendone una protettiva per il giorno e una nutriente per la notte.

Se la pelle è molto secca e arrossata, una buona soluzione è applicare del burro di karitè. Una volta a settimana, infine, andrebbe utilizzato uno scrub naturale a base di olio d’oliva e zucchero di canna, per rimuovere le cellule morte.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 13-12-2017

Federica Maria Ferrara