L’orticaria cronica è una condizione costante che invece di durare qualche ora si protrate per più settimane.

Quando si parla di orticaria cronica si intende quell’orticaria persistente che può durare anche più di sei settimane. In altri casi, questo termine viene usato per indicare un problema che pur regredendo tende a ripresentarsi di continuo. Scopriamone, quindi, di più risalendo alle possibili cause e alle soluzioni.

Vari tipi di orticaria possibili

Se per orticaria cronica si intende un disturbo che dura generalmente più di sei settimane, esistono altri termini per indicare in qualche modo le possibili cause.

orticaria cronica
orticaria cronica

L’orticaria acuta, ad esempio, a differenza di quella papulosa è legata all’assunzione di farmaci o cibo e tende a durare di meno. L’orticaria idiopatica, invece, indica che la causa è sconosciuta.

Andando all’orticaria cronica e le cause più note queste sono appunto legate a possibili reazioni allergiche a farmaci e alimenti, allo stress, a dei parassiti, alle punture di insetti, al cambiamento di clima, allo stress, alla luce del sole, al ciclo, etc… Infine, per orticaria notturna, si intende invece quella che si manifesta per lo più nelle ore notturne o in mattinata e che regrediscono senza complicazioni.

I sintomi dell’orticaria cronica

Riconoscere l’orticaria è piuttosto semplice in quanto tende a manifestarsi con dei pomfi rossi e solitamente pruriginosi. Quanto ai punti in cui si manifestano, questi possono variare di volta in volta e si espandono per tutto il corpo. Nella maggior parte dei casi svaniscono da soli dopo settimane. In casi più rari, però, è possibile che dopo alcuni giorni i sintomi peggiorino portando anche febbre e malessere. Se ciò avviene è fondamentale contattare subito il proprio medico. In alcuni casi, infatti, è possibile che si tratti di uno shock anafilattico.

In ogni caso, la diagnosi avviene solitamente per anamnesi da parte del medico che cercherà di ricostruire le cause in modo da scartare malattie più gravi. In caso di dubbi, il medico consiglierà dei test allergici mirati e volti a capire le cause dell’orticaria. Fatto ciò provvederà a prescrivere eventuali antistaminici, cortisonici o altri tipo di farmaci volti a ridurre i sintomi dell’orticaria. E, nei casi più difficili, potrebbe essere indicata una dieta con bassa istamina.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 15-08-2022


Soluzione ipertonica: cos’è e a cosa serve

Ipotonico: un aggettivo per due campi, che indica sempre una diminuzione