L’onicomicosi, nota anche come micosi delle unghie, è una sorta di infezione provocata dalla presenza di un fungo. Ecco cosa c’è da sapere a riguardo.

Quando si parla di onicomicosi si intende la presenza di funghi sulle unghie. Si tratta di un problema che, pur non essendo pericoloso, può risultare piuttosto antipatico, sopratutto perché da un punto di vista estetico rovina l’aspetto di mani e piedi. Solitamente più diffuso ai piedi per via dell’umidità che spesso si crea all’interno delle scarpe, la micosi alle unghie dei piedi è quindi facilmente riconoscibile.

Come riconoscere la presenza del fungo dell’unghia

I funghi alle unghie dei piedi sono soliti presentarsi con tutta una serie di sintomi che li rendono piuttosto riconoscibili.

problemi unghie
problemi unghie

Le unghie tendono a perdere il loro colore naturale, assumendone uno che può andare dal bianco al nero. Si fanno più spesse (specie nell’onicomicosi all’alluce) e cambiano forma diventando davvero difficili da tagliare. Spesso fanno male e a causa della consistenza fragile tendono a sfaldarsi facilmente arrivando (nei casi più estremi) a staccarsi del tutto.

In presenza di questi sintomi è ovviamente molto importante sentire il proprio medico al fine di trovare la cura adatta che, nei casi più lievi, è piuttosto blanda ed efficace. Un motivo in più per agire per tempo e prima che la situazione si aggravi.

Onicomicosi: la cura efficace

In caso di onicomicosi, i rimedi da mettere in atto sono a base di prodotti naturali e non, e si rivelano in grado di debellare quasi sempre i funghi. Si va, quindi, da creme antimicotiche a smalti e antibiotici veri e propri. In caso di danni profondi (rari ma sempre possibili) può essere necessaria la chirurgia con rimozione delle unghie in condizioni più gravi.
In ogni caso, è importante sapere che se per un soggetto sano, i funghi alle unghie di mani e piedi non sono poi così gravi, le cose cambiano per chi ha patologie in atto come il diabete, la leucemia, etc…

Andando alla prevenzione, è sempre buona norma lavarsi sempre mani e piedi, evitare di portare calze spesse, non condividere indumenti o asciugamani con altre persone (i funghi sono contagiosi) e lavarsi e asciugarsi con cura dopo essere stati in luoghi umidi come le piscine. Mettere in pratica metodi di prevenzione aiuta infatti anche a non aggravare eventuali funghi già presenti.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 20-04-2022


Instabilità del polso, cause, trattamenti e rimedi

Malattie delle labbra: quali sono e come riconoscerle