Nonostante si tratti di un’essenza poco conosciuta e utilizzata, l’olio essenziale di wintergreen è ottimo contro sintomi da raffreddamento e dolori muscolari e articolari.

L’olio essenziale di wintergreen si ricava dalla Gaultheria procumbens, una pianta nativa del Nord America che cresce in Canada negli Stati Uniti orientali. La caratteristica principale di questa pianta è che rappresenta una delle poche macchie verdi avvistabili nei boschi durante la stagione invernale. Ed è proprio da questa particolarità che deriva il suo nome: winter significa inverno, green verde.

La Gaultheria, di cui si cibano principalmente cervi, scoiattoli e volpi, può essere utilizzata per ricavare un ottimo infuso oppure per estrarre un olio essenziale ricco di proprietà.

Olio essenziale di wintergreen, le proprietà

L’olio essenziale di wintergreen è un’essenza ricca di proprietà benefiche. Parliamo in particolare di due categorie di effetti: quelli contro le malattie da raffreddamento, come tosse e raffreddore, e quelli contro i dolori, sia muscolari che articolari.

Oli essenziali
Oli essenziali

Le foglie di Gaultheria sono impiegate da secoli per combattere le malattie da raffreddamento. In caso di tosse, raffreddore o mal di gola, questa pianta aiuta a diminuire l’infiammazione e a combattere i problemi respiratori. L’olio essenziale conserva tutte le proprietà delle foglie, rivelandosi una soluzione altrettanto efficace ma più facile da utilizzare.

Quando si parla di dolori muscolari, questa essenza è eccellente sia per contrastare quelli causati da contusioni, sia quelli causati da tensioni e contrazioni. Per liberarsi dei primi, l’olio essenziale di wintergreen ricorre alle sue proprietà analgesiche, forse le più apprezzate. Contro i secondi, sarà un ottimo alleato solo se accompagnato da un massaggio.

Non bisogna inoltre dimenticare che questa essenza è in grado di alleviare i dolori articolari e quelli causati dal ciclo mestruale.

Utilizzi e controindicazioni

Sebbene le foglie di Gaultheria siano commestibili se utilizzate in un infuso, è preferibile non assumere l’olio essenziale di wintegreen per via orale o per via aerea.

Infatti, per combattere dolori muscolari e articolari (contro i quali è ottima anche la Boswellia serrata), qualunque sia la causa, basterà diluire l’essenza in dell’olio vegetale. L’unica cosa che cambierà da una situazione all’altra sarà la quantità. Tre gocce ogni 10ml di olio per le tensioni muscolari e cinque o sei ogni 10ml per le altre situazioni. Quanto ottenuto potrà essere utilizzato come olio per massaggi.

Contro le malattie da raffreddamento, è molto più efficace l’infuso ma, se volete ricorrere all’olio essenziale, potete diluirlo e spalmarvelo sul petto e sulla schiena, come fosse un unguento.  

Un utilizzo proprio di questa essenza non dovrebbe portare al manifestarsi di effetti collaterali. Tuttavia, ci sono situazioni in cui è preferibile evitarla. In caso di ulcere o se si fa uso di anticoagulanti è meglio consultare un medico. Inoltre, va assolutamente evitato in caso di intolleranze ai salicilati e nei bambini. In quest’ultimo caso, potrebbe portare allo sviluppo della sindrome di Reye.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/oli-essenziali-aromaterapia-spa-1433694/

TAG:
star bene

ultimo aggiornamento: 07-03-2020


Liberati dei sintomi da stress in modo naturale con l’essenza di Ylang Ylang

Smart working: che cos’è e quali benefici comporta