Andiamo a scoprire l’olio essenziale di melissa, un’essenza ricca di proprietà, ottima per combattere insicurezza, ansia e tanto altro.

L’olio essenziale di melissa si ricava dalla Melissa officinalis, una piccola pianta perenne della quale non si conosce esattamente il paese di origine. Tuttavia, sappiamo che era già utilizzata ai tempi dell’Antica Grecia.

Al giorno d’oggi, la melissa è diffusa in tutti i paesi mediterranei ed è molto apprezzata come erba aromatica in diversi piatti della tradizione italiana. Però, il suo utilizzo non si limita qui. Infatti, essa viene utilizzata come rimedio naturale contro diversi disturbi: andiamo a scoprire tutte le proprietà dell’olio essenziale di melissa.

Olio essenziale di melissa, le proprietà

L’olio essenziale di melissa gode di diverse proprietà. È un ottimo rimedio in caso di indigestione, in quanto rilassa le pareti dello stomaco e aiuta contro l’insonnia.

Questa essenza è molto utilizzata anche dalle donne in menopausa. Infatti, riequilibra il sistema ormonale aiutando a combattere le classiche vampate di calore e altri sintomi legati a questo stato.

Tuttavia, nonostante questi effetti siano molto apprezzati, non sono i più importanti. L’olio essenziale di melissa è di fatto molto utile per combattere l’insicurezza. La sua azione calmante permette a chi ne fa uso di sentirsi più confortevole, lasciandosi alle spalle ansie e paure.

Usi e controindicazioni dell’olio essenziale di melissa

Come affermato in precedenza, l’olio essenziale di melissa ha diversi effetti benefici. Tuttavia, la loro efficacia dipenderà dal modo in cui si decide di utilizzare l’essenza.

Tutti gli effetti possono essere ottenuti tramite l’assunzione orale dell’olio essenziale. Per fare ciò, vi basterà diluire un paio gocce in un cucchiaino di zucchero, o in alternativa di olio extravergine di oliva, oppure aggiungerle in una tisana calda.

Tuttavia, sebbene fare uso di questa essenza per via orale sia molto efficace, per ottenere gli effetti contro ansie e insicurezza, è consigliabile assumerla per via aerea. Basterà procurarsi dei diffusori di aromi e oli essenziali, alcuni sono molto economici, e il gioco è fatto.

L’essenza di melissa presenta alcune controindicazioni. Il rischio, relativo solamente a un uso inappropriato, è quello di ottenere effetti contrari a quelli desiderati. Come? Assumendone quantità eccessive. Non utilizzare in caso di problemi alla tiroide.  

TAG:
star bene

ultimo aggiornamento: 12-03-2020


Digital detox: una dieta mentale per disintossicare il cervello dal mondo digitale

Sali minerali: quali sono quelli fondamentali per noi e perché