Il basilico è una pianta ricca di proprietà benefiche, proprietà che trasferisce anche all’omonimo olio essenziale. Andiamo a scoprirle.

L’olio essenziale di basilico si ricava dall’omonima pianta, considerata sacra in alcune culture orientali e il cui nome significherebbe pianta regale.

Originario dell’India, il basilico è molto usato nei piatti della tradizione italiana. Tuttavia, la sua funzione non è solamente quella di pianta aromatica. Infatti, godendo di numerose proprietà benefiche, viene utilizzato per ricavarne un ottimo tè e un’essenza dai tanti benefici.

Nell’articolo di oggi, andremo a scoprire le proprietà dell’olio essenziale di basilico e vedremo come utilizzarlo al meglio per evitare che si manifestino effetti indesiderati.

Olio essenziale di basilico, le proprietà

Olio essenziale di basilico
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/limone-basilico-peloso-naturale-906141/

L’olio essenziale di basilico è un eccellente antidolorifico e antinfiammatorio naturale. Può essere utilizzato in diverse situazioni. È molto efficiente in caso di dolori muscolari e spasmi a causa delle sue proprietà antidolorifiche e aiuta a combattere dolori articolari grazie alle sue proprietà antinfiammatorie.

Queste due proprietà possono essere utili anche in caso di punture di insetti, situazione in cui questa essenza aiuterà a ridurre il bruciore e il prurito.

I sopracitati effetti sono sicuramente i più importanti ma non sono gli unici. Infatti, l’olio essenziale di basilico è un eccellente anti-congestionante, ottimo contro catarro fermo e altri sintomi da esso derivati. In aggiunta, può essere assunto per favorire la digestione, in quanto aiuta a riequilibrare il microbioma intestinale.

Utilizzi e controindicazioni dell’olio essenziale di basilico

L’olio essenziale di basilico è uno degli oli essenziali che è possibile assumere per via orale. Infatti, diluendo un paio di gocce in un cucchiaino di olio d’oliva o, se preferite, di zucchero è possibile usufruire dei suoi effetti benefici rivolti a stomaco e intestino.

Per combattere dolori muscolari e articolari o contro le punture di insetto, è possibile usare l’essenza e spalmarla nella zona interessata. Tuttavia, è sempre bene evitare di utilizzare l’olio essenziale allo stato puro: diluirlo è la soluzione migliore. Un paio di gocce in 15 ml di olio vegetale oppure qualche goccia in una crema neutra andranno più che bene.

Infine, per liberarsi del catarro bloccato, è possibile assumerlo per via aerea attraverso un diffusore di aromi e oli essenziali. Questo aiuterà anche a combattere stress e ansie ma, per un effetto migliore, potreste provare il tè al basilico.

Nelle dosi corrette, quest’essenza non dovrebbe presentare alcun effetto collaterale. È pero consigliabile non assumere dosi superiori a quelle ideali e non utilizzarlo in soggetti in gravidanza o allattamento. Inoltre, è meglio non usarlo nei bambini.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/limone-basilico-peloso-naturale-906141/

TAG:
star bene

ultimo aggiornamento: 24-04-2020


Come riconoscere la forfora e quali rimedi applicare

Una pianta infestante ma ricca di proprietà benefiche: alla scoperta della borsapastore