Olio di semi di lino: proprietà, benefici e controindicazioni di questo antico rimedio naturale

L’olio di semi di lino e le sue proprietà: scopriamo insieme i suoi benefici per il nostro organismo.

Il lino è una pianta erbacea originaria del Medio Oriente, massicciamente diffusa anche in tutto il bacino del Mediterraneo. Caratterizzata dai suoi fiori azzurri e da particolari frutti che contengono piccoli semi di colore scuro o giallo paglierino. La pianta Linum usitassimum viene coltivata sia per la raccolta sei suoi semi sia per la sua fibra, comunemente utilizzata in ambito tessile. L’olio che estraiamo dai semi di lino ha un sapore piacevole ma poco gustoso e vanta numerosi benefici attribuibili ai suoi nutrienti.

Princpalmente composto da minerali, proteine e acidi grassi questo pregiato estratto naturale ci consente dunque di proteggerci e curarci da numerose problematiche del nostro organismo. Andiamo ora a scoprire nel dettaglio in quali casi sia bene integrare questo miracoloso ingrediente nella nostra dieta quotidiana.

Semi di lino
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/semi-di-lino-cibo-organici-3663021/

L’olio di semi di lino e i benifici delle sue proprietà

– Benefici sul sistema cardiovascolare: l’olio di semi di lino è ricco di Omega 3 ed esercita un importante effetto benefico sul sistema cardiovascolare promuovendo l’espulsione del colesterolo Ldl, favorendo la sintesi di quello definito “buono” (HDL). L’olio di semi di girasole ha molte analogie e agisce in egual modo positivamente sul nostro cuore. Un cucchiaio al giorno ci fornirà ottimi risultati.

Olio di semi di lino
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/l-olio-essenziale-di-cosmetologia-3139479/

– Favorisce il sistema gastrointestinale: quest’olio ricco di proprietà protegge la mucosa intestinale da gastriti e ulcere, eliminando le infiammazioni e mantenendo un buon equilibrio della flora batterica, contrastando inoltre il problema della stipsi e del colon irritabile. Anche in questo caso la dose indicata è di un cucchiaio al giorno.

– Effetto riparatore: molto efficace anche sui nostri capelli l’olio di semi di lino ha un effetto ammorbidente e anti crespo, grazie alle proprietà nutritive che dona alla nostra chioma e al nostro cuoio capelluto, riequilibrando la produzione di sebo. Molto utile anche per la prevenzione delle doppie punte. Metteremo poche gocce sul palmo delle nostre mani e dopo averle fregate l’una con l’altra, le passeremo su tutta la lunghezza del capello.

Ringiovanisce la pelle: l’acido linoleico presente nel lino aiuta l’eliminazione delle rughe, favorendo l’elasticità della pelle portata da una maggiore capacità di idratazione. Dopo una doccia calda, a pori ben dilatati, effettuiamo un massaggio con l’olio di semi di lino sulla pelle della parte interessata, fino al suo completo assorbimento.

Controindicazioni dell’olio di semi di lino

L’ingestione di questo prodotto è sconsigliato durante la gravidanza. Per quanto non ci siano ancora pubblicazioni scientifiche che lo attestino, sembrerebbe che l’assunzione dei semi di lino in gravidanza possa compromettere il regolare apparato riproduttivo del feto.

È altresì sconsigliato l’uso dell’estratto ai bambini. Non avendo ancora sviluppato completamente la struttura gastrointestinale consigliamo di utilizzare metodi meno invasivi dell’olio di semi di lino per la stitichezza o per problemi gastrici in generale

In via generale l’olio di semi di lino, se assunto in quantità significative può portare disturbi di flatulenza e gonfiore addominale, che con un’abituale e costante assunzione del prodotto, andranno pian piano a diminuire ed infine spariranno.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/l-olio-essenziale-di-cosmetologia-3139479/

ultimo aggiornamento: 13-03-2019