Il ruolo della melatonina

Se anche noi soffriamo di disturbi del sonno, allora probabilmente abbiamo già sentito parlare di melatonina. Di cosa si tratta? E perché è così richiesta?

Partiamo con il dire che la melatonina è un ormone, in particolare responsabile della regolazione del ciclo sonno-veglia. Viene sintetizzato durante la notte dall’epifisi, una ghiandola del nostro cervello.

Essa si trova naturalmente nel nostro corpo e in diversi alimenti. In molte situazioni può essere d’aiuto assumerla per favorire il rilassamento e riuscire a riposare bene.

La produzione di questo ormone viene bloccato durante le ore del giorno, e la luce diretta dei raggi solari contribuiscono a questo meccanismo. In questo modo il nostro cervello si mantiene attivo e sveglio per svolgere le funzioni quotidiane.

Quando utilizziamo un dispositivo elettronico prima di andare a dormire non facciamo altro che contrastare il processo di rilassamento che dovrebbe avvenire normalmente. La luce blu prodotta dallo schermo del dispositivo va infatti a bloccare la produzione di melatonina.

uomo a letto con smartphone

Un modo per impedire che ciò avvenga può essere quello di indossare degli occhiali per la luce blu.

La melatonina influisce direttamente su alcuni ricettori presenti nel cervello e responsabili delle fasi di rilassamento. In questo modo sarà non solamente più facile addormentarsi ma riusciremo anche a riposare meglio ed in modo più profondo durante la notte.

Su https://www.integratorisalute.it/ potremo trovare sia melatonina in capsule pura che altri prodotti a base di questo ormone e combinato con altre sostanze naturali dalle comprovate proprietà rilassanti.

Come dicevamo, la presenza di questo ormone negli alimenti può venirci incontro nella sua assunzione.

Tra le fonti naturali di melatonina più conosciute ci sono i legumi, alcuni cereali come il mais e l’avena, e diversi tipi di frutta come le banane, le mele e le ciliege.

In alcuni casi potrebbe rivelarsi utile assumerla sotto forma di integratore in capsule.

Quando assumerla?

Una situazione tipo è quella in cui stiamo attraversando un periodo di particolare stress. Il nostro cervello è in continua attività, producendo cortisolo e facendo fatica a rilassarsi. Delle capsule apposite ci saranno di grande aiuto per ritrovare un po’ di pace e serenità e riuscire a dormire meglio.

Essendo, come abbiamo detto, responsabile del ciclo circadiano, sarà utile assumere della melatonina in capsule per contrastare il jet leg dopo un lungo viaggio in aereo. In questo modo potremo ritrovare più velocemente la nostra regolarità nel dormire.

Anche l’età influisce sulla sua produzione. Ecco perché diverse persone anziane decidono di assumere melatonina in capsule.

Naturalmente i disturbi del sonno possono derivare anche da altri fattori. Se già da un po’ di tempo non riusciamo a riposare bene forse dovremmo cambiare qualcosa nelle nostre abitudini. Evitiamo, ad esempio, di mangiare troppo la sera o di assumere alcool o caffeina in eccesso.

Verifichiamo che la temperatura della stanza sia adeguata e che non ci siano fonti di luce che interferiscono con il sonno. Nel caso in cui questi accorgimenti non dovessero funzionare, forse sarà meglio contattare uno specialista.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 14-04-2022


Cosa fare quando si hanno le orecchie fredde

Ayahuasca, cos’è: scopriamo la verità sulla pianta cara agli sciamani