Cina, 30 giorni di lusso post-parto per le neomamme

Massaggi, SPA, nursery, yoga, assistenti, medici, personal trainer, chef e tanto altro: la neomamma ha il diritto di godersi 30 giorni di riposo dopo aver partorito. In Cina è tradizione…

Subito dopo il parto, una mamma cinese, secondo una vecchia tradizione, deve rimanere ferma per 30 giorni. Non deve pensare nient’altro che al bambino, alla famiglia e alla casa, a mangiare almeno 6 volte al giorno ed evitare di prendere colpi d’aria per non rischiare di ammalarsi.

Ma il rito dello Zuò yuè zi, ovvvero “un mesetto seduta”, può essere trascorso in una SPA di lusso nata appositamente per le neomamma. Un vero e proprio centro benessere, con tanto di massaggi, yoga, personal trainer, dietologo e psicologo. Essendo studiato per le neomamme, all’interno della SPA è possibile trovare una nursery con assistenti e infermieri che si prendono cura del bambino per almeno 7 ore al giorno. Si chiama la Xiyuege e vanta 75 stanze eleganti con vetrate luminose con un costo di almeno 25 mila euro per tutta la durata del riposo. 

All’interno del centro è possibile, quindi, rigenerarsi e prendersi cura di sé, rimettersi in forma e consultare psicologi, dietologi e un coach in grado di dare consigli sulla nuova vita da mamma. Ovviamente è anche possibile servirsi di un servizio fotografico per poter immortalare i primi giorni di vita del proprio bambino. Ma scopriamo come trascorrono ilo rit le mamme che non possono permettersi il centro benessere…

Un mese di riposo per le neomamme cinesi

neonato
Fonte foto: https://pixabay.com/it/bambino-nascita-morbido-neonato-718146/

Abbiamo scoperto come trascorrono il loro primo mese da mamma le donne cinesi, tra lusso e benessere non potrebbe andare meglio. Ma cosa ne è delle mamme che non hanno la possibilità di spendere 25 mila euro al mese? Essendo un’antica tradizione che tutt’oggi persiste è impossibile non praticarla nonostante il denaro. Infatti, i 30 giorni di riposo la neomamma viene chiusa in casa e da lì non può muoversi nemmeno per andare a fare la spesa. Ma non è sola: viene assistita dalla propria mamma o dalla suocera! Se, invece, si ha la possibilità di spendere 2 mila euro, viene assunta una yue sao, ovvero una signora-mese con il compito di aiutarla con la casa e con il bambino.

Dato il numeroso successo, in Cina sono arrivati ad aprire quasi 800 centri. Un’esperienza che potrebbe servire a tutte le mamme non appena partoriscono!

Fonte foto: https://pixabay.com/it/bambino-nascita-morbido-neonato-718146/

ultimo aggiornamento: 20-08-2018

Chiara Ricchiuti

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures