Quali sono le cause del mal di stomaco dopo mangiato? Sono diverse: dalle intolleranze alla quantità di cibo ingerito.

Cosa fare contro il mal di stomaco dopo mangiato? Prima di stabilire quali sono i rimedi naturali più efficaci, è opportuno comprendere bene perché si soffre tanto dopo i pasti, specialmente se il disturbo è frequente. Vediamo quali sono i sintomi, nonché le patologie più diffuse che sono alla base del bruciore di stomaco.

Mal di stomaco dopo mangiato: cause e sintomi

Il mal di pancia dopo mangiato, nella maggior parte dei casi, è causato dal cibo ingerito o dal modo in cui si mangia. Solitamente, scompare nel giro di qualche ora, ovvero al termine della digestione. Quando il disturbo non si presenta saltuariamente ma è ricorrente, significa che c’è qualcosa che non va. Probabilmente avete qualche intolleranza o allergia alimentare oppure un disturbo dell’apparato digerente che va senz’altro approfondito. Tra le malattie più diffuse che causano bruciore di stomaco dopo mangiato ci sono:

  • sindrome dell’intestino irritabile, che provoca anche produzione di gas, gonfiore e diarrea;
  • pancreatite, che causa anche febbre, nausea e vomito;
  • diverticolite, che genera anche gonfiore di stomaco, febbre, diarrea e nausea;
  • reflusso gastroesofageo;
  • ulcera gastrica;
  • calcoli biliari;
  • appendicite.

E’ bene sottolineare ancora una volta che, nella maggior parte delle volte, il mal di stomaco dopo i pasti è causato proprio dal cibo o dal modo in cui si mangia. Pertanto, cercate sempre di mangiare con lentezza, masticando bene ogni boccone.

Crampi allo stomaco dopo mangiato: cosa fare?

Se il dolore alla bocca dello stomaco dopo mangiato è frequente, come già sottolineato, è consigliato chiedere il parere del proprio medico. Se, ad esempio, è scatenato da un problema di digestione lenta, il dottore potrebbe consigliare di eliminare o ridurre alcuni alimenti/bevande che sono difficili da digerire, come: carne rossa, peperone, melone, arance, caffè e cioccolato. Da evitare anche le fritture, preferendo la cottura al forno o al vapore.

Tra i rimedi naturali più indicati per contrastare i dolori legati al mal di stomaco ci sono le tisane. Optate per quelle a base di camomilla, tiglio o malva. In alternativa, il vecchio e caro canarino – limone bollito in acqua – è un vero e proprio toccasana, oppure un decotto di salvia e alloro può fare molto, molto bene.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 07-07-2022


Unghie rigate: cosa fare per combattere la problematica estetica?

Sideremia bassa: cause, sintomi e conseguenze