Che cos’è la lingua a cartina geografica? Scopriamo le cause e i sintomi della problematica, nonché i rimedi naturali più efficaci.

Cosa significa avere la lingua a cartina geografica? Si tratta di un disturbo che colpisce la lingua e, come suggerisce il nome, la trasforma in una specie di mappa. Vediamo quali sono le cause e i sintomi, nonché i rimedi naturali più efficaci per alleviare i dolori.

Lingua a cartina geografica: cause

La lingua a cartina geografica, in gergo medico glossite migrante, è un’infiammazione della lingua che può essere cronica o acuta. Generalmente, si manifesta con un’alterazione del colore e della forma della lingua. Quest’ultima può essere coperta di macchie di colore rosa scuro o rosso, di dimensioni variabili e con il bordo in rilievo di tonalità bianca o giallognola. Come se non bastasse, la lingua appare piuttosto gonfia e dolorante, tanto che le normali attività – quali masticazione e respirazione – appaiono difficili da compiere. Inoltre, si possono accusare fastidi come: alito pesante, bocca amara e secca, perdita di gusto e sensazione di intorpidimento. Le cause della glossite migrante non sono note, ma ci sono alcuni disturbi che sembrano giocare un ruolo importante:

  • stress
  • carenze vitaminiche
  • uso eccessivo di alcolici e di cibi piccanti e speziati
  • patologie gastriche.

E’ bene sottolineare che la lingua a cartina geografica non è infettiva o contagiosa e può colpire sia gli adulti che i bambini, anche se si manifesta soprattutto nei soggetti di sesso femminile. Inoltre, come avviene con la cistite o l’herpes, è considerata una malattia recidiva. Pertanto, può ripresentarsi nel corso della vita, nella stessa posizione o in altre parti della lingua.

Lingua a cartina geografica: rimedi naturali

La glossite migrante benigna può comparire facilmente in soggetti che soffrono di asma, dermatite seborroica, allergie, sindrome di Reiter e celiachia. Il disturbo è frequente anche in coloro che hanno subito traumi alla bocca, causati da interventi o piercing, o assumono antibiotici. Per quanto riguarda la cura, soltanto il medico può stabilirla dopo un’attenta visita. Non esiste una terapia ad hoc, ma ci sono alcuni accorgimenti da tenere bene a mente: avere una corretta igiene orale che comprenda la pulizia della lingua, sciacqui con acqua e bicarbonato di sodio e integratori alimentari, come l’aloe vera. In ogni modo, ricordate di evitare il fumo, gli alcolici e tutti gli alimenti piccanti e salati.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 06-09-2022


Morbo di Still: di cosa si tratta e quali sono i sintomi

Carnitina: a cosa serve e quali sono i benefici