Che cos’è il lichen vulvare? Malattia che colpisce l’organo genitale femminile, è ancora poco conosciuta. Vediamo sintomi, cause e cura.

Il lichen vulvare è una patologia le cui cause sono ancora poco conosciute. Soltanto nel 5% dei casi può trasformarsi in un tumore maligno, ma la ricerca ha ancora molta strada da fare per comprendere appieno questa malattia. Vediamo cosa è stato scoperto fino ad oggi.

Lichen vulvare: cos’è e come si manifesta

Lichen scleroso vulvare può sembrare il nome di una specie animale, invece è il termine che indica una patologia cronica che colpisce, nel 90% dei casi, l’apparato genitale femminile. I sintomi più comuni sono il prurito e il bruciore della zona intima, ma possono comparire anche macchie biancastre. E’ bene sottolineare, però, che questa malattia non è stata ancora studiata a fondo. Motivo, per cui non si conoscono le cause certe.

Generalmente colpisce le donne intorno alla menopausa, ma può interessare anche ragazze più giovani e bambine. Oltre ai sintomi citati sopra, il lichen sclerosus vulvare può causare anche dolore durante e dopo i rapporti sessuali e, nei casi più gravi, una modificazione dell’anatomia della vulva.

Il lichen ai genitali non è contagioso e non è sessualmente trasmissibile. Anche se non si tratta di un’infezione, spesso accade che i medici la confondano. Inoltre, i sintomi iniziali sono sfumati, per cui la si può scambiare facilmente con un’altra malattia. E’ per questo che, molte pazienti affette da lichen vaginale lamentano un enorme ritardo nella diagnosi.

Lichen vulvare, prurito: terapia

Come sottolineato in apertura, il lichen scleroatrofico vulvare si trasforma in un tumore maligno solo nel 5% dei casi e senza le adeguate cure. Generalmente, questa malattia viene diagnosticata con una visita ginecologica e una vulvoscopia. Dopo la diagnosi, la paziente viene tenuta sotto osservazione con controlli periodici, in modo da controllare l’andamento della patologia. La cura prevede l’assunzione di alcuni farmaci cortisonici e, in determinati casi, la rigenerazione dei tessuti genitali e l’intervento chirurgico.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 25-05-2022


Raucedine: cause, sintomi, cure e tutto quello che c’è da sapere

Come proteggere i tatuaggi dal sole in modo semplice ed efficace