Che cos'è il kombucha: benefici, controindicazioni e preparazione

Kombucha: l’elisir di lunga vita preferito da Meghan Markle!

Il tè kombucha è un antica bevanda orientale, considerata un elisir di lunga vita: scopriamo perchè e quali sono le sue proprietà.

Il kombucha tea è un’antica bevanda di origine orientale, ricavata dalla fermentazione del tè. Leggermente frizzante e dal gusto agrodolce, questa dissetante bibita ha numerosi benefici per la salute, che la rendono un vero elisir di lunga vita.

Non è possibile acquistare il kombucha già pronto, ma prepararlo in casa seguendo l’antica ricetta è facilissimo ed economico. Vediamone i benefici e la preparazione: lo sapevi che è una delle cose che non può assolutamente mancare nella dieta di Meghan Markle?

Kombucha: proprietà e benefici

Il tè kombucha ha principalmente proprietà disintossicanti su tutto l’organismo, grazie alla presenza di acido glucoronico, che stimola l’eliminazione delle tossine e dell’acido urico. Come tutte le bevande fermentate, poi, aiuta a riequilibrare la flora batterica intestinale, a curare la costipazione e la diarrea.

Il kombucha è anche ottimo per curare la gotta, l’artrite, l’arteriosclerosi, le emorroidi, i calcoli renali, la gastrite e le difficoltà digestive. Grazie alle sue proprietà antibiotiche e antimicotiche naturali, è utile per prevenire e curare la candida intestinale.

Ma non è finita qui: questo tè fermentato, secondo alcuni studi, potrebbe aiutare anche a prevenire il cancro, grazie alla presenza di Dextrogyral (L-acido lattico +), una sostanza che blocca lo sviluppo delle cellule cancerogene.

te kombucha
te kombucha

Come fare il tè Kombucha: preparazione

Preparare il tè kombucha in casa è facilissimo. Gli ingredienti sono: fungo kombucha (scoby), zucchero di canna, acqua, aceto di mele e tè verde o nero.

Il fungo non è altro che una coltura di lieviti e batteri, a forma di disco piatto, che potete acquistare nei negozi che vendono prodotti naturali oppure online.

Per preparare il kombucha, mettete in infusione il tè (due cucchiaini o due bustine per ogni litro d’acqua) per quindici minuti. Filtratelo e, prima che si raffreddi, aggiungete 100 grammi di zucchero per ogni litro di infuso.

Fate raffreddare il tè, quindi versatelo in un barattolo di vetro, aggiungete il fungo e un cucchiaio di aceto di mele. Coprite il barattolo con un panno leggero e fissate quest’ultimo con un elastico. Lasciate fermentare la bevanda per 6-12 giorni, quindi filtratela e bevetela.

Kombucha: controdindicazioni

Nonostante sia considerata una vera e propria bevanda miracolosa, alcuni studiosi hanno rivelato alcuni effetti collaterali da tenere sotto controllo riguardanti questo particolare tè.

In primo luogo bisogna considerare che questo è un prodotto vivo, dunque molto difficile da analizzare, e perciò bisogna usare cautela: ad esempio, non bisogna conservarlo in contenitori di ceramica, altrimenti c’è il rischio che possa diventare tossico!

Inoltre vi sono studi relativi anche a danni al fegato… insomma, se avete dei dubbi meglio rivolgersi a un nutrizionista per un’opinione autorevole!

Kombucha: dove acquistarlo

Su Amazon esistono tanti prodotti che potete acquistare, anche a prezzi ragionevoli. Tuttavia, prima di avventurarvi in queste preparazioni fai da te, vi consigliamo di informarvi bene (magari acquistando, invece che un preparato, un libro sull’argomento!).

ultimo aggiornamento: 19-07-2019