Che significa il termine ipotonico? Aggettivo utilizzato in campo medico o chimico, indica in entrambi i casi una diminuzione.

Un organo, o parte di esso, si definisce ipotonico quando perde il suo normale tono. Questo, almeno, in campo medico. In chimica, invece, l’aggettivo indica una diminuzione della pressione osmotica. In entrambi i campi, quindi, il termine va a sottolineare una riduzione di un qualcosa.

Ipotonico: il significato dell’aggetivo

L’aggettivo ipotonico indica, in campo medico, la riduzione del tono di un organo o parte di esso, come il muscolo ipotonico o la colecisti ipotonica. Il termine tecnico con cui si indicano queste patologie – il plurale è d’obbligo perché abbraccia diverse problematiche – è ipotonia. Addentrandoci meglio nell’argomento, questa condizione indica l’alterazione del controllo dei nervi motori da parte del cervello o della forza muscolare. Sono diversi i sintomi dell’ipotonia, termine che ne indica di per sé già uno. Abbiamo:

  • mancanza di forza muscolare, specialmente degli arti, con difficoltà nel prendere oggetti;
  • difficoltà a camminare e cadute frequenti;
  • riduzione dei riflessi;
  • assunzione di una postura scorretta;
  • difficoltà nel parlare;
  • contrazione spasmodica muscolare;
  • atrofia dei muscoli.

L’ipotonia, poi, può portare a problemi scheletrici importanti, come la scoliosi o la lordosi. Alla base di questa problematica possono esserci diverse malattie serie, tipo la Sla, la sclerosi multipla e il Morbo di Parkinson. Infine, il termine ipotonico può essere utilizzato anche in campo chimico, per indicare una soluzione che, rispetto ad un’altra, ha meno pressione osmotica.

Dal bambino ipotonico allo stomaco ipotonico

Il bambino ipotonico, o sindrome del bambino floppy, manifesta una vera e propria incapacità di sostenere il controllo posturale. E’ bene sottolineare che questa condizione, quando dovuta ad un parto prematuro, può essere momentanea e risolversi quando il sistema muscolo-scheletrico arriva a ‘maturazione’. Se, invece, non è causata da un parto improvviso e non ci sono patologie importanti, la ipotonia si definisce benigna. Anche in questo caso, però, dovrebbe risolversi con il passare del tempo.

Lo stomaco ipotonico, così come in tutti gli altri organi, indica una riduzione del tono muscolare. Questa problematica comporta una enorme difficoltà a digerire. Il processo di assimilazione dei cibi, anche quando si tratta di alimenti leggeri, può impiegare molto tempo, anche 6/7 ore.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 16-08-2022


Orticaria cronica: di cosa si tratta e come contrastarla

Brividi di freddo improvvisi: cause e possibili rimedi