Scopriamo come comportarsi in caso di ipotiroidismo e che dieta seguire per migliorare.

L’ipotiroidismo e la dieta sono molto collegati tra loro per via dell’importanza che quest’ultima ha sull’andamento di questa patologia.
Al di là dei farmaci, infatti, spesso basta scegliere gli alimenti giusti per ottenere un risultato che sia benefico per la salute. Scopriamo, quindi, quali sono quelli più importanti da conoscere e da inserire nell’alimentazione.

Ipotiroidismo e alimentazione: i cibi consigliati

Quando si soffre di ipotiroidismo subclinico, la dieta è uno dei rimedi più preziosi che ci siano.

cibi tiroide
cibi tiroide

Posto che per seguirne una che sia corretta è molto importante affidarsi al proprio medico curante o ad un nutrizionista esperto sul problema, conoscere quali sono gli alimenti adatti per vivere al meglio con questa patologia può essere molto utile. Una buona dieta per tiroide, ad esempio, è ricca di alcuni alimenti specifici che sono ricchi di iodio e per questo considerati in grado di dare un certo equilibrio alla tiroide.

Tra questi ci sono il latte, le uova, i cereali raffinati, il pesce, l’avena, le noci e la carne.
Questi sono alimenti che andrebbero sempre inseriti in un’alimentazione volta a contrastare l’ipotiroidismo.

I cibi che andrebbero evitati

Come ci sono alimenti idonei, ce ne sono altri che, invece, andrebbero consumati con moderazione in quanto in grado di contrastare l’assorbimento di iodio.
Tra questi ricordiamo la soia (anche se i pareri in merito sono spesso discordanti), i cereali integrali, i cavoli e i semi di lino.

Oltre che l’attenzione ai cibi da consumare può essere importante preoccuparsi anche dei metodi di cottura. Sembra infatti che alcuni possano impedire l’assorbimento di iodio. Tra questi ci sono la frittura e la bollitura ai quali sono quindi da preferire altri metodi più sani e adatti a chi soffre di ipotiroidismo.

Ovviamente non è mai indicato eliminare degli alimenti dalla propria dieta. E per questo motivo il consiglio è sempre quello di consultarsi con il proprio medico. Sopratutto perché ogni persona soffre di un ipotiroidismo diverso. E, per un miglior risultato è importante inserire gli alimenti in base ai valori del sangue e alla gravità della patologia.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 19-10-2022


Le mandorle fanno ingrassare? Ecco quante se ne possono mangiare al giorno

Tutte le proprietà e i benefici del cioccolato fondente