Cos’è un’insolazione, quali sono i suoi sintomi e come prevenire il classico colpo di sole: i consigli degli esperti.

Un’insolazione è una condizione in cui possiamo ritrovarci quando il corpo si surriscalda perché non riesce a raffreddarsi correttamente. È molto comune nelle belle giornate calde e soleggiate, e soprattutto quando andiamo in spiaggia. Spesso può essere considerato un fastidio momentaneo, ma qualora non si intervenisse per fermare i sintomi, potrebbe evolvere in un vero colpo di calore, con il rischio di danni anche seri.

Quali sono i sintomi di un’insolazione?

Un individuo può fare esperienza dei segni di sovraesposizione al sole se è stato esposto a temperature alte e alla luce solare per un periodo prolungato di tempo. Alcuni sintomi comuni nell’insolazione includono mal di testa, vertigini, confusione, nausea e vomito. In alcuni casi chi ne è colpito può avere anche febbre alta, un battito cardiaco accelerato e una sete che non può essere placata. In casi gravi, quando l’insolazione si trasforma in un colpo di calore, si può arrivare anche a conseguenze preoccupanti per la propria salute. È quindi importante essere a conoscenza dei sintomi di sovraesposizione al sole e prendere appropriate precauzioni per evitare di surriscaldarsi.

donna accaldata
donna accaldata

Come si può prevenire il colpo di calore

Un’insolazione o un colpo di sole si verificano dopo un’esposizione eccessiva al sole. Per prevenirle è quindi importante evitare per prima cosa di stare al sole per lunghi periodi di tempo. In ogni caso, oltre alla diminuzione del tempo esposti alla luce diretta del sole, è consigliato bere molti liquidi, utilizzare crema solare nelle giuste dosi e indossare un cappello.

Se non sei riuscito a evitare l’insolazione, purtroppo non esiste un trattamento specifico casalingo. Se non è ancora in una fase grave, ti conviene ripararti dal sole e rinfrescarti in qualche modo. Qualora le condizioni fossero già piuttosto preoccupanti, sarà necessario rivolgersi subito a un medico. Il trattamento per un colpo di sole di solito include riposo, liquidi, e raffreddare il paziente con ghiaccio o acqua fredda. Quindi, sii prudente ma goditi il sole questa estate, prendendo le precauzioni necessarie per evitare di riscaldati troppo.

L’insolazione nei bambini

In estate si possono trascorrere momenti piacevoli all’aperto, organizzando picnic o nuotando, ma questo può essere anche rischioso per la salute dei bambini. Un pericolo è anche per i più piccoli il colpo di sole, una condizione che può essere intuita attraverso alcuni sintomi: ad esempio quando il bimbo si scotta, suda improvvisamente, prova un mal di testa o sente male allo stomaco. Per questo è importante portare i propri figli a giocare al sole per pochi minuti, permettendogli invece di trascorrere molto più tempo all’ombra e al fresco. In ogni caso, è sempre consigliabile prevenire un colpo di calore facendo bere ai bambini molti liquidi e proteggendoli con cappelli e creme solari.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

ultimo aggiornamento: 04-07-2022


Isotonico: quando la pressione osmotica fa la differenza

Farmaci equivalenti Bentelan, quali sono: mai confonderli con il Deltacortene