È uno dei grandi protagonisti della beauty routine delle donne e degli uomini.

Uno di quei piccoli elettrodomestici che non mancano mai in casa e che si prendono cura dei nostri capelli. Parliamo dell’asciugacapelli, il più comune phon che soprattutto d’inverno aiuta ad asciugare in modo facile e veloce la chioma.

Ma in fase di acquisto come scegliere il miglior asciugacapelli per le proprie esigenze? Oggi se ne trovano in commercio svariati modelli, tutti all’avanguardia ma con caratteristiche e funzioni differenti. Se un tempo era difficile avere in casa un phon professionale oggi non è più così.

Le aziende di hair styling ne sfornano continuamente di nuovi ma nella scelta del modello da compare è essenziale pensare prima di tutto al benessere del capello e a come proteggerlo dal calore eccessivo. Poi ci sono ovviamente anche altre necessità come la tipologia di performance desiderata e la potenza del beauty device.

Per risolvere dubbi e incertezze sul modello più adeguato ecco una guida all’acquisto semplice ed efficace per scegliere il miglior asciugacapelli in base alle proprie esigenze.

Benessere dei capelli, la tecnologia adeguata

Rispettare e tutelare il benessere dei capelli è fondamentale. Essenziale è farlo anche quando ci si dedica all’asciugatura della chioma. Il benessere dei capelli dunque non può essere di certo trascurato nella scelta di un nuovo device. L’asciugacapelli è uno strumento che viene a contatto con i capelli spessissimo, che siano essi corti o lunghi, lisci o ricci. E proprio il forte e compatto getto di calore che fuoriesce dal phon è uno dei peggiori nemici per la salute del cuoio capelluto e dei capelli stessi, soprattutto nelle lunghezze.

Proprio per non incorrere in problemi del genere, oggi la tecnologia ci viene in aiuto grazie ai moderni ed efficienti modelli di asciugacapelli che cercano di limitare, il più possibile, l’effetto nocivo del dispositivo. Grazie alla tecnologia agli ioni gli asciugacapelli evitano l’effetto crespo e donano lucentezza e morbidezza alla chioma.

Come? Grazie al meccanismo interno che emette degli ioni negativi che entrano a contatto con l’acqua presente nei capelli e ne spezzano le molecole. Così si procede ad una più veloce asciugatura senza però eliminare totalmente l’umidità. In questo modo i capelli rimangono morbidi ed idratati. Gli ioni, inoltre, rendono i capelli più lucidi e evitano il fastidioso effetto elettrostatico.

Benessere dei capelli, i materiali migliori

Per proteggere la salute dei capelli la tecnologia all’avanguardia agli ioni non basta. Lo spiegano, infatti, anche diversi portali sul beauty, come ad esempio Contropelo.net. È essenziale scegliere un phon che sia realizzato con i giusti materiali. La loro presenza nella struttura del beauty device incide molto sull’asciugatura della cute e del capello e dunque sul risultato finale della piega.

La tormalina e la ceramica sono senza dubbio due dei migliori rivestimenti che si trovano oggi sui phon, in particolare sulla griglia che si trova all’estremità dalla quale parte il getto di calore. Questi materiali non fanno altro che filtrare l’aria calda che parte dal motore, restituendo così un calore meno nocivo per i capelli. 

Tormalina e ceramica costituiscono un binomio perfetto per contenere i danni ai capelli. Da un lato, infatti, la ceramica mantiene la temperatura del calore costante e lo distribuisce in maniera uniforme sulla chioma. In questo modo i capelli non subiscono l’effetto aggressivo dell’aria calda, si sfibrano di meno ed evitano l’insorgere dell’effetto crespo. Dall’altro poi la tormalina che emettere un’elevata quantità di ioni negativi che non solo permettono ai capelli di asciugare più velocemente ma li rende anche lucenti e brillanti.

capelli
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/donna-capelli-lunghi-persone-2593366/

Performance dell’asciugacapelli, potenza e funzioni

Oltre le caratteristiche tecniche e strutturali che puntano a preservare la bellezza dei capelli, nella scelta di un buon asciugacapelli vanno considerate anche altre caratteristiche dello strumento. Tra queste la potenza del phon e alcune specifiche funzioni. Analizzando queste peculiarità sarà più facile capire quale sia il modello più indicato alle proprie esigenze.

Tra le funzioni che un asciugacapelli può proporre troviamo quella della selezione della temperatura e della velocità, la possibilità di impostare il colpo d’aria freddo e altri extra come ad esempio la regolazione automatica della temperatura.

Quest’ultima è una di quelle chicche che si presenta nei modelli di phon più sofisticati. Permette di asciugare i capelli con un getto d’aria calda che mantiene una temperatura costante. In questo modo la chioma non si danneggia perché non ci sono sbalzi di gradi. Altre particolarità consistono poi nella presenza di un display LCD che permette di visualizzare e impostare manualmente tutte le specifiche funzione del beauty device.

La selezione della temperatura e della velocità sono due funzioni molto ricercate nei phon di ultima generazione. Selezionare il grado di calore dell’asciugacapelli è essenziale perché questo deve variare in base al tipo di capelli sui quali si va a fare la piega. Su quelli molto sottili e rovinati sono assolutamente sconsigliati i getti di aria troppo caldi, indispensabili invece per modellare le chiome più folte e spesse. Solitamente sono tre i livelli di calore tra i quali si può scegliere che arrivano a quattro nei modelli altamente professionali.

Poi si associa la selezione della velocità con cui l’aria viene erogata dallo strumento. Una funzione che permette di moderare o aumentare il flusso dell’aria in base alla piega che si vuole realizzare. Il getto più veloce permette di fissare meglio alcune acconciature e di modellare in modo più specifico le chiome che sono più spesse e dunque più difficili da disciplinare. 

Infine, non per importanza, la potenza. Fattore questo dal quale dipendono tutte le funzionalità dell’asciugacapelli, le sue performance e la durata fisica dell’apparecchio. Maggiore è la potenza del phon e più veloce e potente sarà il device. Cosa significa in pratica? Che con una potenza superiore le prestazioni elencate fino ad ora diventano migliori al prezzo però di maggiori consumi energetici.

Per chi ha dei capelli lunghi, spessi e abbondanti è indispensabile un phon che abbia un wattaggio elevato grazie al quale i tempi di asciugatura si riducono notevolmente. Stessa cosa vale anche per chi ama realizzare pieghe e acconciature precise. Per capelli sottili e meno folti, inutile specificare, che tutto questo non è necessario.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/donna-capelli-lunghi-persone-2593366/


Ridere fa bene: la naturale cura di bellezza per il viso

La cura dei capelli biondi e la lotta alla ricrescita in quarantena