Fertilità maschile, rimedi alimentari per migliorare la riproduzione nell'uomo

Fertilità maschile: i cibi che gli uomini devono mangiare di più!

Mangiare sano aiuta il benessere generale del proprio corpo ma anche a prevenire o a risolvere problemi di riproduzione. Ecco gli alimenti che migliorano la fertilità maschile!

I problemi di infertilità sono in aumento arrivando a coprire il 15% delle coppie in età riproduttiva. Per questo medici e specialisti si sono interessati sempre di più al problema per cercare i rimedi più naturali ed efficaci. Migliorare la fertilità maschile e femminile attraverso l’alimentazione più giusta e salutare è il primo passo!

Lo evidenzia il professore di Andrologia e docente all’Università Tor Vergata di Roma, Salvatore Sansalone. Bisogna seguire una dieta ricca di antiossidanti, ridurre le carni lavorate, le patate e alcuni altri alimenti e bevande. Scopriamo quali…

Infertilità maschile, i rimedi in tavola da conoscere

Il ricercatore Salvatore Sansalone a seguito di uno studio condotto sulle coppie in età fertile ci conferma i principi basilari da seguire in tavola. Infatti il primo step per prevenire e risolvere le problematiche sempre più frequenti in fatto di riproduzione è proprio quello alimentare! Egli fa riferimento a quel 25-30% di casi in cui la causa è maschile specificando i cibi da scegliere in tavola. Per prima cosa la regola generale è quella di seguire una dieta equilibrata e salutare nonché periodici controlli.

attesa preparto
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/gravidanza-incinta-mamma-pap%C3%A0-775041/

Tra i cibi migliori abbiamo il pomodoro che contiene il licopene (presente anche in anguria, papaya e ananas) che favorisce la motilità degli spermatozoi. Esso ha anche effetti benefici per risolvere i disturbi alla prostata. Poi, gli alimenti che favoriscono la fertilità maschile sono: cereali, pesce, molluschi, vegetali, frutta e latticini a basso contenuto di grassi. Da evitare carni lavorate, patate, latticini grassi, latte intero, bevande gassate e zuccherate, caffè e alcol.

Fertilità maschile e integratori, quali scegliere?

Se si fa difficoltà a disciplinarsi in tavola per via degli impegni o del lavoro allora il medico può prescrivere una terapia fatta di “supplementi antiossidanti”. Si tratta di integratori a base di beta-carotene, zinco e vitamina C. «Carnitina, Coenzima Q10, vitamine del gruppo B, L-arginina insieme alla vitamina C possono essere prescritti in persone con infertilità idiopatica» spiega Salvatore Sansalone.

Insomma, per mantenere i dannosi radicali liberi sotto controllo nonché dare il giusto sprint agli spermatozoi il sapersi integrare è un rimedio tutto naturale e super efficace! Si migliorerà in poco tempo la qualità del liquido seminale nonché l’integrità del DNA spermatico.

Fonte foto di copertina: https://pixabay.com/it/photos/cibo-sano-mangiare-sano-dietetico-1348464/. Fonte foto interna: https://pixabay.com/it/photos/gravidanza-incinta-mamma-pap%C3%A0-775041/.

ultimo aggiornamento: 05-10-2019