I massaggi sono un trattamento di estetica conosciuto da migliaia di anni. In questo articolo parleremo  dei massaggi drenanti contro la ritenzione idrica e la cellulite.

I massaggi sono un trattamento di estetica tradizionale e benessere che è conosciuto da migliaia di anni, con tante tecniche che mirano a diversi scopi in ragione dell’esigenza della persona. In questo articolo parleremo  dei massaggi drenanti contro la ritenzione idrica e la cellulite. Per ora lasciamo da parte le carezze che, per quanto gradite, restano carezze anche se deliziano l’animo.

Racconto la mia esperienza diretta in quanto titolare di centro estetico a Firenze in cui effettuiamo trattamenti di estetica tradizionale, estetica avanzata e tatuaggio semipermanente (o dermopigmentazione). Veniamo al sodo!

I massaggi drenanti contro la cellulite

Massaggio anticellulite Firenze
Massaggio anticellulite Firenze

Per la mia esperienza di studio e lavoro, praticando oramai massaggi in Firenze da anni, le domande che ricevuto, e che ricevo, dalle clienti sono per lo più le seguenti.

  • Funzionano i massaggi contro la cellulite? La risposta è sì.
  • E’ possibile eliminare del tutto la cellulite coi massaggi? La risposta è no.
  • I macchinari di estetica avanzata eliminano del tutto la cellulite? La risposta è no.

Per la consolazione di chi legge occorre una importante precisazione: è possibile ridurre in modo rilevante la cellulite attraverso un percorso studiato e costante di massaggi, che veda altrettanta cura della persona nell’osservare un giusto stile di vita.

La tecnica  che descrivo oggi è il Massaggio Greco Romano, particolarmente efficace se la ritenzione idrica è associata alla presenza di adipe. Di altre tecniche come il Linfodrenaggio manuale Vodder o altre tecniche di linfodrenaggio, parleremo prossimamente. Le suddette tecniche rappresentano il must dell’estetica tradizionale ove si parli di trattamenti anticellulite.

Il massaggio Greco Romano anticellulite

Il massaggio classico Greco Romano è tecnica millenaria, anche se le manovre nel corso dei secoli sono state continuamente perfezionate in ragione della maggiore conoscenza scientifica acquisita al fine di migliorarne l’efficacia.

E’ un trattamento corpo che agisce sui muscoli e sulle cellule adipose, favorendo lo stimolo della circolazione dei vasi linfatici e il funzionamento della microcircolazione, aiutando lo smaltimento dei liquidi di ristagno e pertanto riducendo il deposito degli stessi (la ritenzione idrica).

Lo scarso funzionamento del metabolismo e del microcircolo può infatti creare gonfiore e accumulo di grasso localizzato e quindi aumentare la cellulite, nonché il grasso già accumulato può a sua volta impedire il corretto smaltimento dei liquidi di ristagno (è un cane che si morde la coda).

E’ un massaggio molto energico in cui le manovre fondamentali di “impastamento” ed “impanamento”, correttamente eseguite, costituiscono la chiave sia per l’effetto drenante che per l’effetto, se così si può dire, dimagrante.

Gli effetti principali del trattamento sono pertanto i seguenti:

  • aumenta il battito cardiaco, aumenta il calore corporeo ed aumenta di riflesso il metabolismo;
  • sollecita per compressione e stiramento anche le cellule adipose presenti nel tessuto che, per stimolazione meccanica nonché dovuta all’aumento del calore corporeo, tendono a diventare più elastiche e malleabili favorendo la liberazione dei liquidi interstiziali;
  • facilita la successiva azione drenante di apposite manovre a beneficio di una riduzione della ritenzione idrica e quindi della cellulite;
  • genera una sensazione di rilassamento e di benessere;
  • facilita anche la diuresi se correttamente eseguito ed associato a percorso di linfodrenaggio specifico;
  • aiuta anche a dimagrire stante l’indotto aumento del metabolismo (si parla di grassi non di liquidi).

Nota: il massaggio può aiutare a dimagrire ma da solo non basta, è indispensabile osservare un percorso completo di stile di vita (con ragionevolezza e senza troppe limitazioni, non importa diventare eremiti).

Il trattamento deve essere effettuato per almeno 50 minuti al fine di avere efficacia, in quanto con minor durata la tecnica non riesce a produrre gli effetti desiderati. In ogni caso occorrono almeno dalle sei alle dieci sedute per avere un risultato ben visibile. Il tutto e subito non esiste, in ogni settore!

Una curiosità: se fatto a regola d’arte, il massaggio Greco Romano visto dall’esterno sembra quasi una danza elegante effettuata con movimenti armoniosi di tutto il corpo da parte dell’operatrice, le cui mani non sono altro che lo strumento di tutta l’energia che è trasferita alle manovre che sono effettuate tramite coordinazione di piedi e gambe, tronco, spalle e bacino.

Va da sè che per l’estetista il massaggio in questione, effettuato correttamente, è uno sforzo fisico non indifferente per cui risulta difficile poter fare massaggi a ripetizione per tutta una intera giornata. Care signore, per chi non lo sappia, si dura fatica, del resto come per fare a modino tutte le cose!

L’ estetica tradizionale è sempre attuale 

Domanda intrigante: chi “vince” fra estetica tradizionale, ovvero effettuata con trattamenti manuali ed avanzata ovvero effettuata con macchinari?

La risposta è: “tutte e due e nessuna delle due”. Una risposta che può sembrare strana ma che trova ragione in anni di esperienza che mi hanno permesso di valutare le tecniche e le macchine. Ora veniamo al perché della risposta.

Il macchinario per trattamenti corpo all’ultimo grido (che risulta talvolta ottimo per il marketing) può non essere efficace quanto le manovre manuali effettuate da chi sa veramente come praticare un massaggio e padroneggi adeguatamente le relative tecniche. La macchina resta macchina e non ha la sensibilità dell’occhio umano e delle mani, in quanto lavora per impostazioni programmate: l’estetista invece deve vedere valutare ed agire, cogliendo le piccole differenze di ogni singola situazione e adattando le relative manovre. Per questo motivo l’estetica tradizionale è e sarà sempre efficace .

E’ vero tuttavia anche il contrario quando la preparazione dell’operatrice ha lacune o se la medesima oepratrice è svogliata: in quel caso, dopo avere imparato il programma e pochi gesti e utilizzando le dovute accortezze, la macchina fa da sé e supera l’estetista “impreparata” e “svogliata”.

A scopo di esempio: nel mio centro estetico propongo sia trattamenti di estetica tradizionale che di estetica avanzata, quest’ultima con l’utilizzo di macchinari determinati, in un percorso studiato appositamente che unisce manualità a macchine. Quindi certo che alcuni macchinari sono utili ed efficaci, tuttavia, il massaggio restail trattamento estetico corpo che offre i risultati migliori contro la cellulite, almeno al momento. Ciò ovviamente se fatto correttamente e con i giusti tempi di seduta e corretto numero di sedute.

La cellulite è multifattoriale

La cellulite di solito è multifattoriale, essendo determinata oltre che da una circolazione linfatica e sanguigna non ottimale, anche dall’ azione ormonale (si pensi alla pillola anticoncezionale), dalla propria fisiologia e struttura corporea (massa muscolare e metabolismo), senza parlare dello stile di vita.

A proposito, meglio non eccedere in ginnastica (specialmente alcuni esercizi), altrimenti la cellulite può anche aumentare. Una giusta alimentazione, idratazione ed una adeguata attività fisica possono essere già un buon inizio e sono comunque presupposti di una ottimale riuscita dei trattamenti estetici. Questi ultimi, però, solo se fatti a regola d’arte da chi ha studiato ed ha i mezzi e conoscenze per farli!


Reflusso gastroesofageo: i rimedi naturali per combatterlo

Mascherine chirurgiche: caratteristiche, tipologie e certificazioni