L’erba d’orzo è uno dei superfood del momento. Assumerla aiuta infatti a perdere peso e a controllare il livello di zuccheri nel sangue.

L’orzo è un alimento che non ha bisogno di presentazioni e che negli ultimi anni si è ritagliato uno spazio sempre più grande tra gli estimatori della sana alimentazione. Esiste però, una parte della pianta dell’orzo che non tutti conoscono e che è un vero superfood. Si tratta dell’erba d’orzo che, a dirla tutta è la foglia della pianta e che è ricca di proprietà benefiche che ne fanno un vero toccasana nonché un ingrediente speciale per chi desidera perdere peso.

Erba d’orzo: perché fa perdere peso

L’erba d’orzo, come già accennato, è così ricca di proprietà benefiche da essere considerata a tutti gli effetti un super cibo. Ricca di vitamine, vanta in particolare la presenza della A, della C e della K. Tra le altre cose contiene polifenoli e flavonoidi rivelandosi un valido aiuto contro i radicali liberi.

erba d'orzo
erba d’orzo

A renderla ancora più speciale, però, sono le sue proprietà dimagranti che si possono riassumere in pochi punti:

– Maggior senso di sazietà
– Buona quantità di fibre solubili
– Controllo degli zuccheri nel sangue

Tutti effetti che, messi insieme, aiutano a depurarsi e a tenere sotto controllo la glicemia e, di conseguenza, l’insulina, aiutando a perdere peso facilmente.

Come assumere l’erba d’orzo

L’erba d’orzo, a differenza dell’orzo, in Occidente non è ancora molto diffusa. Per questo motivo la si può trovare solo in alcuni negozi specializzati. In genere si trova sotto forma di integratori. Il miglior modo per assumerla sembra essere però in polvere.

In questo caso, basta aggiungerne un cucchiaio al succo d’arancia del mattino, al latte o più semplicemente all’acqua per fare il pieno di tutte e sue proprietà tra le quali ricordiamo anche quelle disinfiammanti.
La polvere si può aggiungere anche allo yogurt o ad altri alimenti. Ciò che conta è mangiarla a crudo in modo da non diminuirne gli effetti.

Avvertenze: Questo super cibo è sconsigliato in caso di assunzione di medicinali o in presenza di particolari patologie. Prima di assumerla è quindi consigliabile chiedere un parere al proprio medico curante.

TAG:
dieta

ultimo aggiornamento: 05-09-2020


Citomegalovirus, cos’è, sintomi e decorso di questa complessa malattia

Calazio, quali sono i sintomi della cisti sulla palpebra e come liberarsene