L’erba cipollina ha proprietà benefiche davvero importanti. Scopriamo quali sono quelle più note sia dal punto di vista alimentare che per la salute in generale.

Quando si parla di erba cipollina e proprietà benefiche è importante tenere a mente che questa pianta ne offre di vario tipo.
Queste, infatti, vanno da quelle strettamente nutrizionali a quelle che, invece, aiutano l’organismo a mantenersi in salute.
Ecco, quindi, tutto quel che è importante sapere a riguardo.

Erba cipollina: le proprietà nutrizionali

Se si parla di alimentazione, l’erba cipollina è ricca di vitamine e sali minerali. Per questo motivo, inserirla nella propria dieta si rivela sempre una scelta saggia.

Erba cipollina
Erba cipollina

Con solo 30 calorie per 100 grammi, è del tutto priva di colesterolo e dona fibre e proteine che, seppur in piccola parte, sono presenti.
Consumarla aiuta a soddisfare il fabbisogno di vitamina C e contrasta la stitichezza grazie a delle proprietà lassative insite nella pianta.

Andando all’erba cipollina e alle proprietà terapeutiche, questa si rivela amica del cuore.
Oltre a depurare l’organismo, è antisettica ed in grado di stimolare la circolazione sanguigna.
Nota per stimolare l’appetito aiuta anche la digestione.
Inoltre gli oli essenziali che se ne ricavano hanno proprietà espettoranti e aiutano a lenire le infiammazioni, contribuendo a curare anche alcuni tipi di acne.

Si tratta, quindi, di un ingrediente che non ci si dovrebbe mai far mancare e che tra le altre cose dona un particolare sapore ai piatti contribuendo a renderli più buoni.

Come usare l’erba cipollina

Riguardo alla sua assunzione, l’erba cipollina può essere usata in cucina in sostituzione di aglio e cipolla rossa o bianca. Si rivela quindi ottima per realizzare dei soffritti, per insaporire zuppe e minestre e per donare maggior carattere alle insalate.
Buona anche all’interno delle frittate, si rivela un insaporitore per i panificati e per tutte quelle ricette che si desidera impreziosire in modo semplice e naturale.
Grazie al suo sapore è anche ottima sotto forma di infuso.

In genere, non è nota per avere delle controindicazioni. Per alcune persone, però, un uso eccessivo potrebbe risultare irritante per lo stomaco. Motivo per cui, come per ogni alimento, è sempre bene consumarla con moderazione.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 11-04-2022


Cos’è il cardamomo e quali sono le sue proprietà?

L’aceto di mele per dimagrire funziona? Ecco i suoi mille benefici