L’eco ansia è un problema piuttosto nuovo ma sempre più diffuso. Scopriamo insieme di cosa si tratta e come contrastarla.

L’eco ansia è un problema generalizzato in cui il soggetto che ne soffre ha diverse paure relative all’ambiente che lo circonda e alla sue stesse basi.
Questo tipo di paura può andare da lieve a moderato fino a minare in modo anche grave la salute mentale. Dall’eco ansia, inoltre, può derivare anche la così detta depressione climatica: un disturbo che porta a vivere nella paura di un imminente disastro ambientale.

Eco ansia: cosa c’è da sapere

Per capire meglio l’eco ansia serve la sua definizione che è quella si sensazione generale che le basi ecologiche dell’esistenza siano in un chiaro stato di fragilità.

eco ansia
eco ansia

Per rispondere quindi, alla domanda sull’eco ansia e che cos’è si potrebbe dire che si tratta di un disturbo generale di ansia che riguarda l’ecologia e tutto ciò che ha a che fare con l’ambiente. Un problema che riguarda sempre più persone e che sembra colpire molto spesso i giovani.
Motivo per cui è davvero importante imparare a riconoscerla in fretta al fine di contrastarla nel miglior modo possibile.

Come combattere l’eco ansia

Il termine di eco ansia è stato coniato nel 2003 da Glenn Albrecht e indica uno dei tanti disturbi di ansia. Ancora poco conosciuta, non rientra tra le patologie ma viene considerata come un tipo di ansia che se moderata ha senso di esistere ma che in alcuni casi può diventare eccessiva.
Quando ciò succede i sintomi più comuni sono rabbia, senso di impotenza, cattivo umore, disturbo da stress post traumatico, depressione e attacchi di panico.

Quando la paura diventa invalidante è quindi importante distaccarsi dallo stato d’ansia. Per farlo può essere utile distrarsi e parlare di ciò che si tema. Anche agire in prima persona può aiutare a sconfiggere almeno in parte il senso di impotenza e di rabbia. E, e quando ciò non basta è necessario rivolgersi ad uno psicoterapeuta. In questo modo sarà possibile risalire ai problemi che hanno trasformato una normale apprensione in estrema ansia e lavorarci al fine di sentirsi sempre meglio e di poter condurre una vita serena nonostante le normali preoccupazioni date dai cambiamenti climatici.

Riproduzione riservata © 2022 - NB

salute

ultimo aggiornamento: 01-10-2022


Sangue dal naso in gravidanza: cosa fare e cosa non fare in caso di epistassi

Palato infiammato: vietato preoccuparsi, ma è necessario combattere il dolore