I dolori alle mani possono presentarsi per tutta una serie di motivi che andrebbero sempre indagati. Scopriamo i più comuni e come risolvere il problema.

Quando si hanno dolori alle mani, svolgere le normali attività di tutti i giorni può diventare davvero difficile a causa della difficoltà nel muovere le dita o alcune zone delle mani. Si tratta di un problema che può presentarsi per motivi diversi che vanno dai traumi alle malattie degenerative. Per questo motivo ogni qual volta si prova dolore alle mani senza motivo è consigliabile far presente la cosa al medico curante. Soprattutto se il problema è frequente o di lunga durata.

Dolori alle mani: le cause più comuni di tipo traumatico e patologico

Le patologie che causano dolori alle dita delle mani e alle mani stesse sono diverse. Tra queste, le più note e comuni sono:

dolore mano
dolore mano

– La sindrome del tunnel carpale.
– L’artrosi.
– La cisti sinoviale.
– L’osteoartrite.
– L’artrite semplice e quella reumatoide.
– La tenosinovite.
– Il dito o il pollice ad artiglio.
– La malattia di Fabry.
– Infiammazione dei tessuti della mano.
– L’artrite psoriasica.
La sindrome di Raynaud.
– La tendinosi.

Ovviamente ci possono essere anche cause non legate alle patologie e quindi di tipo traumatico. In questo caso si va dalle fratture alle distorsioni che possono interessare anche le singole dita.

Come guarire dal dolore alle mani

Com’è facile immaginare dalla lunga lista di cause e malattie che possono provocare il dolore alle mani, per curarlo è necessario prima di tutto contattare il medico al fine di scoprirne l’origine. In caso di traumi o incidenti rivolgersi al fisioterapista è solitamente risolutivo. Nel caso di malattie degenerative, invece, esistono diverse cure da mettere in atto e che cambiano in base alla problematica riscontrata. Ovviamente ci sono anche gli antidolorifici. Il loro uso, specie se prolungato, è però sconsigliato in quanto con il tempo verrebbe sempre meno. E tutto senza curare la causa.

Per prima cosa, quindi, è consigliabile andare dal proprio medico al primo segno di dolore immotivato o diverso dal solito. Agendo per tempo sarà infatti più semplice comprendere la causa, trovando la cura o la terapia giusta per lenire il dolore.

TAG:
salute

ultimo aggiornamento: 30-08-2021


Verruca seborroica: di cosa si tratta e quali sono le possibile cure

Tiroide: quali sono i disturbi e le patologie correlate