Dieta verde: come dimagrire con una dieta vegetariana

Dieta verde: come perdere peso in due settimane disintossicando il nostro organismo

La dieta verde è ideale per chi vuole dimagrire velocemente mangiando in maniera sana ed equilibrata: scopriamo in cosa consiste.

Con l’avvicinarsi dell’estate il pensiero della prova costume ci angoscia e l’energia per affrontare una dieta ipocalorica tradizionale ci scoraggia. Certo, i chili da perdere ce li indica la bilancia, non siamo noi a stabilire quanto dobbiamo dimagrire, ma un dietologo o un nutrizionista competente. Talvolta però ci capita di mettere su qualche chiletto di troppo durante l’inverno, che vogliamo toglierci prima dell’estate senza dover necessariamente ricorrere ad uno specialista.

Esistono molte diete adatte allo smaltimento di qualche chilo prima della prova costume, dalla fat flush che agisce sulla depurazione del fegato, alla dieta Cram che interviene direttamente sul nostro intestino. Nell’ultimo anno però non stati effettuati degli interessanti studi sulla dieta verde già presente in materia di nutrizionismo da molto tempo. Su quest’ultima infatti si sono approfonditi gli aspetti depurativi e preventivi per l’organismo e il sorprendente ritorno etico ed eco sostenibile che è da sempre stato sottovalutato.

Dieta verde
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/insalata-verde-insalata-di-spiumatura-1498632/

Indicazioni e durata della dieta verde

Questa dieta rivoluzionaria ed eco sostenibile aiuta a perdere circa 3 Kg in una settimana, a seconda degli effettivi kg di troppo, che se effettivamente non ci sono, non ci faranno scendere così facilmente l’ago della bilancia. Possiamo seguire questa dieta per un massimo di due settimane: superare questa tempistica metterebbe in discussione la nostra salute, provocando potenziali pericolose carenze nutritive.

La dieta verde consiste principalmente in un’alimentazione vegetale, con il saltuario consumo di uova e latticini non eccessivamente ricchi di grassi. Un regime totalmente vegetariano dunque, ricco di vitamine e sali minerali. Un’alimentazione depurativa e rigenerante ideale per la disintossicazione di fegato e intestino. Preverremo inoltre problematiche cardiovascolari e terremo sotto stretto controllo i livelli di colesterolo, facilitando la diuresi e ostacolando la formazione di cellulite.

Eliminare completamente la carne dalle nostre tavole per 15 giorni è anche un gesto salutare da un punto di vista ecologico. Come ormai sappiamo da svariate forme ufficiali di informazione, gli allevamenti di carne sono spesso i maggiori responsabili dell’inquinamento ambientale derivante dal mercato alimentare. Se tutti ripulissimo a rotazione il nostro organismo con una dieta verde, anche il pianeta ne gioverebbe.

Alimenti e bevande indicate

Ci troviamo davanti ad una dieta davvero variegata e con molteplici opzioni di scelta. A seconda dei nostri gusti personali infatti possiamo scegliere quale frutta e quale verdura mangiare. Teniamo sempre conto però del corretto bilanciamento di proteine zuccheri e grassi. Vediamo ora insieme diverse opzioni per ogni pasto da consumarsi nell’arco della giornata.

Colazione

Tutte le colazioni possono essere accompagnate da tè verde non zuccherato o caffè amaro: – Yogurt magro, due fette biscottate con un cucchiaino di marmellata senza zuccheri aggiunti. – Una scodella di macedonia con frutta di stagione, 30 g di cereali. – Succo di carota e arancia, corn flakes e yogurt magro. – Una banana frullata con un’arancia.

Pranzo

Il nutriente principale saranno i carboidrati associati in diverse maniere: – 70 g di pasta integrale condita con pomodorini freschi e un cucchiaino di olio EV, verdure grigliate con spezie e limone o aceto balsamico. – 70g di riso bianco accompagnato da cavoli, broccoli o cavoletti di Bruxelles cotti al vapore e un frutto a piacere. – 70g di riso basmati accompagnato da cavoli, broccoli o cavoletti di Bruxelles cotti al vapore e un frutto a piacere. – 80 g di farro o orzo bollito e raffreddato, condito con olive, basilico, pomodoro e dadini di mozzarella condito con un cucchiaino di olio EV. – Verdure alla piastra accompagnate da insalata di quinoa, pomodori olive e basilico, condito con un cucchiaino di olio EV.

Cena

Durante la cena abbasseremo i carboidrati aumentando le proteine: – Minestrone di verdure, con legumi e ortaggi, un cucchiaio di parmigiano e 30 g di pane integrale passato al forno. – Vellutata di carote spinaci e porri, crostoni di pane integrale, spinaci al vapore. – Zuppa di cipolle con groviera e crostoni di pane integrale accompagnato da insalata di finocchi o bietola rossa e parmigiano. – Pinzimonio di peperoni, cipollotti, topinambur, sedano, finocchio, ravanelli, carote e foglie di cavolo, olio EV e frittata di zucchine.

La distanza tra un pasto e l’altro può sempre essere intervallata da un frutto di stagione. Anche la verdura cruda come carote, sedano e finocchi senza condimento sono un’ottima alternativa per spezzare la fame.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/insalata-verde-insalata-di-spiumatura-1498632/

ultimo aggiornamento: 09-09-2019

>